A- A+
MediaTech

 

Steve Jobs

La casa dove Steve Jobs creo' i suoi primi computer e co-fondo' la Apple e' entrata a far parte del patrimonio storico della localita' dove si trova, Los Altos, in California. Secondo il quotidiano San Jose Mercury Nwes, la commissione incaricata della conservazione del patrimonio della citta' ha votato all'unanimita' l'inserimento della casa della famiglia Jobs alla lista dei suoi luoghi storici.

Jobs si trasferi' nell'immobile, situato nel bel mezzo di Silicon Valley, insieme ai suoi genitori adottivi nel 1968 e li' fabbrico' insieme a Steve Wozniak, socio fondatore di Apple, il primo centinaio di computer Apple 1, la meta' dei quali vennero venduti per 500 dollari all'azienda Byte Shop di Mountain View.

In quella stessa casa, attualmente proprieta' di Patricia Jobs, la sorella di Steve, il geniale innovatore ebbe anche i suoi incontri con potenziali investitori. Successivamente, all'inizio del 1977 l'azienda si trasferi' nell'area di Cupertino, dove si trova ancora oggi.

steve jobs Los AltosLa casa di Los Altos
Tags:
steve jobsapplecasa jobs
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.