A- A+
MediaTech
Lavoro, gruppi, sicurezza: ecco come cambia Facebook

Il mondo dei social è sempre più liquido. Le trovate di successo si uno sono spesso riprese dall'altro. E anche il re del settore, Facebook, non disdegna i "consigli" dei concorrenti. E così il pianeta Zuckerberg, un sala settimana, ha varato due novità che ricordano Linkedin e Google+. Con una terza che riguarda la controllata WhatsApp.

La prima, più che una certezza, è ancora un'indiscrezione (non smentita). A Menlo Park si lavora a una versione professionale di Facebook. Interfaccia simile ma taglio dedicato al lavoro e al rapporto tra colleghi all'interno dell'azienda. Un modo per aggirare il divieto "social" che alcune società impongono ai dipendenti. Ma soprattutto un modo di entrare nelle aziende (in concorrenza con Google Drive e Office) e - più in generale - nel mondo del lavoro (e qui il competitor è Linkedin).

L'altra grande novità, questa sì pronta a partire, è Facebook Groups. I gruppi sul social esistono già. Ma ora avranno un'app indipendente. Sarà più facile gestire le proprie comunità, in un processo di condivisione degli interessi che ricorda Google Plus.

Terza novità, tecnicamente di nicchia ma dagli effetti vastissimi per tutti gli utenti: WhatsApp, controllata da Facebook, da oggi è più sicura. Senza scendere in tecnicismi, l'azienda si è dotata di un sistema che, utilizzando il protocollo Open Whisper Systems, aggiunge una barriera all'accesso dei messaggi, preclusi anche all'azienda stessa.

 

 

Tags:
facebookwhatsapplinkedin
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.