A- A+
MediaTech
Crowdfunding, adesso il 5 per mille va alle startup

Dal 5 per mille alle startup. E' questa l'idea alla base di un accordo tra la cooperativa sociale Zefiro ed Eppela, la prima piattaforma italiani di crowdfunding. Il contributo volontario non può finire direttamente nelle casse delle Pmi. Ma se qualcuno volesse sostenere le buone idee, adesso potrà farlo.

I cittadini potranno scegliere di destinare il proprio 5 per mille a Zefiro, che destinerà le risorse al progetti pubblicati da Eppela. L'assegnazione dei fondi non sarà arbitraria. Come è nel princio del crowdfunding, sarà "la folla" a scegliere. I contributi ricevuti da Zefiro saranno destinati solo a quei progetti che hanno già raccolto il 50% del budget richiesto (fino a un massimo di 35 mila euro). In sostanza, solo le idee già apprezzate dal pubblico della pittaforma saranno co-finanziate dal 5 per mille. 

“Il crowdfunding – spiega Nicola Lencioni, fondatore e amministratore delegato di Eppela – è sempre di più una concreta soluzione alle difficoltà che si riscontrano nell’ottenere dei finanziamenti o nell’accedere al credito. Tramite questo progetto con la cooperativa Zefiro intendiamo dare alle aziende e ai loro lavoratori nuove opportunità occupazionali, dignità professionale e ritrovata fiducia”.

 

Tags:
crowdfundingstartuppmieppelazefiro5 per mille
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio

Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.