A- A+
MediaTech
Cybertech 2017, Leonardo stipula partnership con ESA per la cyber sicurezza
Andrea Biraghi, managing director della divisione sistemi per la sicurezza e le informazioni di Leonardo.

Cybertech 2017, Leonardo stipula una partnership con l’ESA per cyber sicurezza. Le parole di Andrea Biraghi, managing director sistemi per sicurezza e informazioni

 

Roma Capitale del dibattito sulla cyber security. Sta andando verso la conclusione la due giorni “Cybertech Europe”, che per il secondo anno consecutivo è stata ospitata in Italia e che ha visto la partecipazione di rappresentanti di istituzioni nazionali e internazionali delle maggiori aziende del settore. L’evento è stato allestito nel nuovo spazio congressi “La Nuvola” a Roma. “Si conferma un trend di crescita dell’attenzione nei confronti della cyber security” ha spiegato Andrea Biraghi, managing director della divisione sistemi per la sicurezza e le informazioni di Leonardo, partner principale di “Cybertech Europe”. Biraghi durante un’intervista rilasciata ad affaritaliani.it ha poi evidenziato una partnership importante che Leonardo ha stipulato con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA). “Abbiamo appena firmato un contratto per occuparci delle policy, cioè di definire come fare, a livello consulenziale, a proteggere l’intera rete di satelliti europei. Si stratta di una collaborazione di cui siamo onorati e che dimostra la capacità di Leonardo di essere un partner per grandi organizzazioni per proteggere un’infrastruttura critica come quella satellitare”.

 

Cybertech 2017, Leonardo stipula una partnership con l’ESA per la cyber sicurezza. La sicurezza di Galileo

 

 

In particolare Leonardo sta sviluppando un’architettura di riferimento e definendo requisiti e processi per la gestione della sicurezza informatica del programma, in accordo con le recenti normative europee in materia di cyber security. L’obiettivo di Leonardo è supportare l’ESA nella definizione di un sistema allo stato dell’arte per il monitoraggio della sicurezza di Galileo, anche alla luce dell’introduzione di nuovi requisiti di missione del sistema e di nuovi standard e procedure di sicurezza relativi alla rete satellitare europea. Ritornando alla due giorni, Biraghi ha poi evidenziato quelli che sono stati i punti focali dell’evento. “Tutti noi abbiamo sempre più oggetti connessi alla rete, di conseguenza abbiamo sempre più informazioni che condividiamo. Tutto questo, quindi, ci espone a un rischio elevatissimo perché possiamo perdere questi dati, o magari questi ultimi possono essere presi e utilizzati in maniera fraudolenta. E questo è legato al singolo cittadino. Per quanto riguarda le infrastrutture critiche che hanno reti che sono sempre di più interconnesse e che quindi oggi sono molto più esposte rispetto a molti anni fa. Infrastrutture che stanno reagendo e facendo investimenti. In questi due giorni si è discusso di tecnologie, di prassi, di policy che a livello europeo sono necessarie per riuscire a fronteggiare questo rischio.

Tags:
cybertech 2017leonardo’esa
in evidenza
Festival Economia: "Professione Manager" Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Il direttore di affaritaliani a Trento

Festival Economia: "Professione Manager"
Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Arriva in Italia nuova Kia Niro, silenziosa ed ecologica

Arriva in Italia nuova Kia Niro, silenziosa ed ecologica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.