A- A+
MediaTech
Facebook denunciato per la strage di Orlando

La notizia è rilevante: le famiglie che hanno perso un congiunto nella strage di Orlando in Florida nel night club gay “Pulse” hanno fatto causa negli Usa a Facebook, Google (proprietaria di Youtube) e Twitter.

L’esecutore materiale Omar Mateen, è stato successivamente santificato sui social, soprattutto Facebook, dagli estremisti di tutto il mondo e, soprattutto, è stato raggiunto dalla loro pubblicità contribuendo in maniera determinante alla sua “radicalizzazione” e quindi all’atto criminale.

Contemporaneamente in Germania il governo Merkel sta approntando una legge che prevede una supermulta di 500.000 € pe rogni notizia bufala pubblicata su FB.

C’è da dire che fino ad ora i social Usa sono stati protetti da una legge, il Communication Decency Act che rende considera gli editori su internet non responsabili perché forniscono solo l’infrastruttura.

Quindi la denuncia potrebbe cadere -come le tante altre precedenti nel nulla- ma questa volta l’avvocato di una vittima californiana sostiene che FB è direttamente responsabile perché gli associa un messaggio pubblicitario e con questo cavillo spera di incastrare le major mondiali.

Mark Zuckerberg, molto attento ogni volta che si parla di dollari, è corso ai ripari con la solita tiritera di una task force all’uopo istituita.

Sta di fatto che il suo social anche in Italia è finito sotto accusa per gli ultimi episodi di cyber bullismo con il suicidio di una ragazza napoletana.

È ovvio che FB cerchi si tenere tutto il possibile compreso il terrorismo e il cyber bullismo perché “fanno traffico” cioè pubblicità e cioè soldi ma questa regime di impunità è auspicabile che finisca.

Sono stati fatti diversi tentativi di far togliere contenuti evidentemente violenti da FB ma la risposta è sempre la stessa dopo i soliti ringraziamenti per l’attenzione: “rispetta i requisiti della comunità”.

Lo stesso motivo per cui Wikipedia non cancella le voci contestate…

Tags:
facebook;twitter;wikipedia
in evidenza
"Io e Massara senza contratto Poco rispettoso da Elliott..."

Milan, Maldini attacca

"Io e Massara senza contratto
Poco rispettoso da Elliott..."

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.