A- A+
MediaTech
The social network compie 10 anni: buon compleanno Facebook

E' il sito piu' visitato al mondo, disponibile in oltre 70 lingue, con più di un miliardo di utenti attivi. E' Facebook, compie 10 anni. Il 4 febbraio 2004 venne lanciato, all'interno dell'Universita' di Harvard, il social network creato dall'allora diciannovenne Mark Zuckerberg e dai suoi compagni di universita' Eduardo Saverin, Dustin Moskovitz e Chris Hughes. In origine era progettato esclusivamente per gli studenti dell'universita', ma fu presto aperto anche agli studenti di altre scuole della zona di Boston, della Ivy League e della Stanford University. Successivamente fu aperto anche agli studenti delle scuole superiori e poi a chiunque dichiarasse piu' di 13 anni di eta'. Da allora Facebook raggiunse un enorme successo e dal giugno 2013 e' diventato il sito piu' visitato al mondo, superando Google. Il nome "Facebook" prende spunto da un elenco con nome e fotografia degli studenti, che alcune universita' statunitensi distribuiscono all'inizio dell'anno accademico per aiutare gli iscritti a socializzare tra loro. Tutto ebbe inizio nel 2003: il 28 ottobre l'allora diciannovenne Mark Zuckerberg lancio' Facemash, predecessore di Facebook, mentre frequentava il secondo anno all'universita' di Harvard.

Per portare a termine il progetto, Zuckerberg si introdusse in aree protette della rete universitaria per copiare le foto dei documenti di riconoscimento degli studenti. Facemash registro' piu' di 450 visitatori e 22mila foto visualizzate durante le prime quattro ore di visibilita' del sito, ma fu chiuso pochi giorni dopo dai responsabili dell'universita'. Zuckerberg fu accusato di aver violato la sicurezza, i copyright e la privacy individuale, rischiando potenzialmente l'espulsione, ma alla fine non subi' alcun provvedimento. Nel gennaio 2004 Zuckerberg comincio' a programmare un nuovo sito web, che vide la luce il 4 febbraio 2004, anche grazie all'aiuto di Andrew McCollum, che contribui' alla programmazione e a Eduardo Saverin, che ne curo' gli aspetti aziendali. Il sito era raggiungibile all'indirizzo thefacebook.com. Sei giorni dopo altri tre studenti di Harvard, Cameron e Tyler Winklevoss e Divya Narendra, accusarono Zuckerberg di averli truffati, in quanto avrebbe promesso loro di aiutarli a creare un servizio di rete sociale chiamato "HarvardConnection.com" mentre era intenzionato a rubargli l'idea per creare un sito concorrente. L'accusa si tradusse successivamente in una causa legale che, a fronte di una richiesta di 600 milioni di dollari, costo' a Zuckerberg 65 milioni.

A quel tempo, Zuckerberg fu aiutato anche dal grafico Dustin Moskovitz e da Chris Hughes per la promozione del sito e nel marzo 2004 Facebook si espanse all'Universita' di Stanford, alla Columbia University e all'Universita' Yale. Ad aprile del 2004 il servizio si allargo' al resto della Ivy League, al Mit, alla Boston University e al Boston College. Fu poi la volta di altri istituti negli Stati Uniti e in Canada. A meta' del 2004 fu fondata la corporation Facebook, Inc.. L'imprenditore Sean Parker, che fino ad allora era stato un consigliere informale per Zuckerberg, ne divenne presidente. A giugno 2004, terminato l'anno accademico, Zuckerberg e Moskovitz si trasferirono a Palo Alto in California con McCollum, che aveva seguito uno stage estivo alla Electronic Arts. Affittarono una casa vicino all'Universita' di Stanford dove furono raggiunti da Adam D'Angelo e da Parker. A fine mese ricevettero il primo finanziamento, dal co-fondatore di PayPal Peter Thiel. A inizio 2010 l'azienda e' stata valutata a 14 miliardi di dollari. Nel novembre 2010, secondo la piattaforma di scambio di titoli SecondMarket, Inc., una compravendita privata di azioni Facebook ne stimava il valore totale in 41 miliardi di dollari, terzo in ordine di grandezza tra i siti internet dopo Google e Amazon. Il 3 gennaio 2011, Goldman Sachs investe in Facebook 450 milioni di dollari, valutando il valore totale in 50 miliardi di dollari.

Tags:
facebookinternetsocial network
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi

i più visti
in vetrina
Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede

Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede


casa, immobiliare
motori
Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida

Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.