A- A+
MediaTech
Falck Renewables: Cda approva il Resoconto Intermedio di Gestione trimestrale
Falck Renewables: Cda approva il Resoconto Intermedio di Gestione trimestrale.

Falck Renewables: Cda approva il Resoconto Intermedio di Gestione trimestrale, EBITDA +21%

Si è riunito oggi il Consiglio di Amministrazione di Falck Renewables S.p.A. che ha esaminato e approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2018. L’Amministratore Delegato Toni Volpe ha così commentato: “Sono molto soddisfatto dei risultati raggiunti nel primo trimestre 2018 ottenuti grazie all’efficienza, alla crescita della capacità installata e alla buona ventosità. ” Il primo trimestre 2018 evidenzia un andamento molto positivo sia in termini di ricavi sia di marginalità, riflessi in un Risultato ante imposte pari a 29,8 milioni di euro, in forte crescita rispetto a 19,5 milioni di euro del primo trimestre 2017.

 

Falck Renewables: Cda approva il Resoconto Intermedio di Gestione trimestrale, EBITDA +21%. I ricavi

I ricavi del trimestre crescono del 18,9% a 92,1 milioni di euro rispetto a 77,5 milioni di euro del primo trimestre 2017 principalmente per effetto dell’incremento della produzione di energia elettrica grazie alla maggiore ventosità in tutti i paesi in cui è presente il Gruppo, (della maggiore produzione derivante dall’incremento della capacità installata (913 MW del primo trimestre 2018 rispetto a 785 MW del primo trimestre 2017) per effetto del pieno regime dell’impianto eolico di Auchrobert (Regno Unito) e dell’acquisizione dell’impianto fotovoltaico Innovative Solar 42 (92 MW) in North Carolina (USA), avvenuta nel dicembre 2017, della vendita di energia acquistata dal mercato da Falck Renewables Energy Srl, al fine di mitigare il costo di sbilanciamento e l’ottimizzazione della vendita, per 2,6 milioni di euro.I GWh prodotti dalle tecnologie del Gruppo sono stati pari a 691, in crescita del 24% rispetto ai 557 del primo trimestre 2017. Il positivo andamento della produzione ha più che compensato la generale riduzione (ad eccezione del Regno Unito) del prezzo di cessione dell’energia elettrica.

 

Falck Renewables: Cda approva il Resoconto Intermedio di Gestione trimestrale, EBITDA +21%. L’andamento dei ricavi per settore

Eolico: il settore riporta ricavi per 72,1 milioni di euro, in aumento del 19,6% grazie al generalizzato aumento della ventosità e alla maggiore produzione dovuta al sopracitato incremento della capacità installata. Nel primo trimestre del 2018 i GWh prodotti dal settore eolico sono stati pari a 607 rispetto ai 497 del primo trimestre 2017 (+22% rispetto allo stesso periodo del 2017). I ricavi hanno inoltre beneficiato dell’incremento dei prezzi dell’energia nel Regno Unito (+4%) in parte compensati dalla svalutazione della sterlina sull’euro pari al 2,6%, e dal decremento dei prezzi di cessione di energia in Italia ( -7%, comprensivi della componente incentivante) e in Spagna (-17%); in Francia il meccanismo della feed in tariff ha neutralizzato l’oscillazione dei prezzi (+1%).WtE, Biomasse e Fotovoltaico: il settore presenta ricavi in leggero aumento nel primo trimestre a 15 milioni di euro rispetto a 14,6 milioni del primo trimestre 2017. Tale andamento è dovuto alla maggiore produzione derivante sia dall’incrementata capacità produttiva solare sia dalla quantità di rifiuti gestita dalla società Esposito, in gran parte compensata dalla fermata programmata (biennale) dell’impianto ibrido di Rende e dai minori prezzi di cessione dell’energia elettrica, rispetto al primo trimestre 2017. I prezzi dell’energia elettrica in Italia, comprensivi della componente incentivante, sono risultati in calo del 20% per gli impianti WtE e del 3% per gli impianti a biomasse, e in crescita del 2% per gli impianti solari rispetto al primo trimestre 2017. L’impianto fotovoltaico Innovative Solar 42 negli USA ha invece stipulato un contratto di cessione dell’energia elettrica ad un prezzo di riferimento fisso. Servizi: il settore presenta ricavi per 2,9 milioni di euro rispetto a 2,7 milioni di euro del primo trimestre 2017 dovuto soprattutto a maggiori ricavi da servizi di transactions ed engineering in Giappone, Italia, Bulgaria e Messico. Altre attività: i ricavi, pari a 7,8 milioni di euro rispetto a 0,1 milioni di euro del primo trimestre 2017, riesposto per riflettere la composizione dei nuovi settori, sono relativi all’attività di vendita di energia elettrica di Falck Renewables Energy Srl.

 

Falck Renewables: Cda approva il Resoconto Intermedio di Gestione trimestrale, EBITDA +21%. L’EBITDA

L’EBITDA del primo trimestre è pari a 54,8 milioni di euro, in crescita del 21,0% rispetto ai 45,3 milioni di euro del primo trimestre 2017 (con un’incidenza sui ricavi che passa a 59,5% da 58,5%), riflette la maggiore produzione del periodo pur in presenza della svalutazione della sterlina rispetto all’euro e della flessione dei prezzi dell’energia in alcuni paesi in cui opera il Gruppo. Il Risultato Operativo è pari a 38,5 milioni di euro in crescita del 36,6% rispetto ai 28,2 milioni di euro del primo trimestre 2017, con un’incidenza sui ricavi del 41,8% (36,4% nel primo trimestre 2017). Il Risultato beneficia sia della crescita dell’EBITDA sia dei minori ammortamenti per effetto della revisione della vita utile degli impianti (a partire dalla semestrale 2017) parzialmente ridotto dalla crescita degli ammortamenti legati alla maggiore capacità installata nel Regno Unito e negli Stati Uniti.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
falck renewablestrimestrale falck renewablestoni volpe falck renewables
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4

Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.