A- A+
MediaTech
"Pubblichi i suoi ricavi pubblicitari". Fieg e Agcom, fronte anti-Google

La Federazione degli editori italiani (Fieg) appoggia l'Agcom nel suo ricorso al Tar contro Google sull'obbligo di rendere pubblici i dati del fatturato pubblicitario realizzato in Italia. "Rendere esplicito quello che finora risulta oscuro, superando il paradosso della Rete tra trasparenza dichiarata e opacita' praticata da Google", questa la motivazione dell'intervento della Fieg, che sostiene "la piena legittimita'" - dice una nota - dell'azione dell'Agcom volta a rilevare la consistenza dell'intero mercato nazionale della pubblicita' sul web, mercato di cui Google detiene una parte dominante.

A giudizio degli editori italiani appare "assurda la pretesa di Google" di non essere inclusa tra i soggetti obbligati a comunicare i propri ricavi pubblicitari all'autorita' di settore, "sottraendosi cosi' al complesso delle regole poste dal legislatore nazionale e comunitario a tutela della concorrenza e a presidio del pluralismo informativo". Un soggetto come Ggogle, che detiene in Europa oltre il 90% del mercato del search e che in Italia raccoglie - secondo stime - oltre un miliardo di ricavi pubblicitari "non puo' comportarsi come se non esistesse", sottolinea la Fieg.

Tags:
googlefiegtar
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.