A- A+
MediaTech
EnricoGasperini 2

twitter@paolofiore

Due obiettivi: districarsi nella selva di aggregati editoriali e misurare l'audience mobile. Audiweb cambia. Enrico Gasperini, presidente dell'organismo che rileva i dati di audience di internet in Italia, spiega ad Affaritaliani.it come.

“Di fronte a un mercato digitale sempre più complesso, in costante e veloce evoluzione Audiweb compie due passi importanti. La più grande novità è la misurazione dell'audience mobile, con la fine del periodo di startup e l’avvio della ricerca a regime a partire dall’inizio del 2014. Non più solo le audience di PC ma anche quelle dei Tablet e Smartphone, con nuovi panel che misurano il traffico sia dai browser che dalle applicazioni, in mobilità e in reti wi-fi. Avremo finalmente un database (più noto come “nastro di pianificazione”) con la “total audience”, la stima del comportamento degli italiani su ogni schermo, con dati utili per il planning complessivo. Una prima mondiale che presenteremo in occasione dello IAB Seminar (il 17 ottobre), mostrando il nuovo sistema e la metodologia che abbiamo adottato".

L'altra sfida riguarda gli aggregati editoriali, che raccolgono utenti attraverso un network di testate. "Ci sarà- spiega Gasperini - un'evoluzione dei nostri sistemi di catalogazione e rappresentazione delle aggregazioni editoriali". In che modo? "Dal 2014 cambieranno la gestione e le regole per le aggregazioni editoriali frutto di cessione di traffico (TAL - Traffic assignment letter). Pur continuando a consentire le aggregazioni, queste dovranno essere rappresentate in canali autonomi, evidenziando per ogni brand sia il traffico organico che quello aggregato, così come l’elenco dei terzi che cedono le proprie audience". Perché questo cambiamento? "E' necessario per garantire la trasparenza del sistema, offrendo in tal modo informazioni dettagliate non solo agli operatori specializzati del comparto della pianificazione che utilizzano il database e i realtivi tools, ma a tutto il pubblico".

La complessità del mercato sta portando Audiweb a rendere le rilevazioni sempre più dettagliate. "Si sta lavorando nel board e nel comitato tecnico - conferma Gasperini - sui metodi atti a favorire una maggiore granularità e varietà dei canali (unità minime di rappresentazione delle audience che raggruppano a loro volta insiemi di URL o indirizzi web), in modo da favorire al contempo la capacità di ricombinazione degli stessi in offerte commerciali che gli operatori potranno costruire a partire degli elementi di base. Una soluzione che garantirebbe la possibilità di poter disporre di elementi più omogenei per target e, infine, per consentire l’uso del sistema ai nuovi intermediari specializzati nella filiera sempre più completa dell’online display advertising”.

Tags:
audiwebinternetonline
in evidenza
Ludovica Pagani incanta Cannes Forme mozzafiato e abito Missoni

Il suo look infiamma la Croisette: FOTO

Ludovica Pagani incanta Cannes
Forme mozzafiato e abito Missoni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.