A- A+
MediaTech
I politici non fanno più audience, su Agorà spazio a Renzino e il Gufetto
di Maria Serra
 
Il Renzino e il Gufetto sono i nuovi personaggi di Agorà, la trasmissione di informazione nella fascia mattutina di Raitre, condotta da Gerardo Greco.

Con un pubblico ormai stufo di vedere i soliti talk show nei quali si rincorrono con frequenza certosina sempre gli stessi personaggi e le stesse facce della politica nostrana che non fanno più audience, l’idea di dare voce a semplici pupazzetti per parlare di economia e di politica economica sembra proprio piacere, visti i dati sugli ascolti e il dibattito che ne è nato in rete.

Ma chi sono il Renzino e il Gufetto? Il Renzino non è altro che un classico pupazzetto della Lego: indossa la camicia bianca e la cravatta rossa. Semplifica le politiche del Primo Ministro, con la sua energia e le sue debolezze. Il Gufetto, va da sé, è un gufo riproposto in miniatura. Rappresenta l’italiano scettico e avverso alle politiche renziane di breve termine. Nella rappresentazione di Agorà il gufo non porta male, ma al contrario propone azioni alternative a quelle renziane, aprendo lo spazio di riflessione sui temi più importanti che riguardano il Paese.

Per questo motivo c’è anche la tartaruga Italia, lenta, vecchia e poco incline al cambiamento e all’innovazione. Tutti personaggi che il loro ideatore Pietro Paganini, professore in Business Admnistration presso la John Cabot University e animatore delle politiche economiche liberali, utilizza per spiegare concetti complessi con argomenti semplici e utilizzando con ironia oggetti che eccitano l’immaginario.

Non una semplice infografica, ormai già desueta, ma un nuovo format che sta prendendo piede grazie alla semplicità del linguaggio e alla capacità di sintesi e di analisi proposta in una tv che oggi risulta troppo spesso roboante, ma priva di contenuti.

Gli spettatori a casa sembrano stiano apprezzando e il primo a divertirsi è proprio il conduttore Gerardo Greco che, sempre in cerca di nuove sperimentazioni televisive, pare aver istituzionalizzato la presenza de Il Renzino e il Gufetto. Del resto questi format non sono una novità per Agorà. Già da diverso tempo anche Valerio Rossi Albertini, fisico e divulgatore scientifico, racconta e spiega scienza e ricerca servendosi di oggetti e ricorrendo a mimi divertenti e esplicativi per il grande pubblico. Lunedì scorso si è aggiunto anche Luciano Hinna, docente presso l'Università Tor Vergata di Roma, proponendo simpatici mimi sulla pubblica amministrazione italiana.

Pare proprio che ci sia ancora qualcuno con la voglia e l'intraprendenza di investire in nuovi scenari, provando a superare una televisione spesso cristalizzata e che non sa sperimentarsi. Fosse anche solo riscoprendo il valore del gioco e di una intelligente ironia. Chissà se in questa impresa qualcuno vorrà fare il burattinaio…

Iscriviti alla newsletter
Tags:
agoràaudience
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.