A- A+
MediaTech
Le impronte rubate con una foto: l'ultima conquista degli hacker

Le impronte digitali? Non sono poi così sicure. L'annuncio (provocazione?) arriva dal Chaos Computer Club, la più grande associazione europea di hacker. Uno dei suoi leader, il tedesco Jan Krissler, sarebbe riuscito a ottenere le impronte del ministro della Difesa Ursula von der Leyen fotografando le sue dita durante una conferenza stampa.

E' noto che le impronte digitali, a oggi il sistema biometrico di sicurezza più usato, possono essere riprodotte se "stampate" su una superficie (come un bicchiere o lo schermo di uno smartphone). Ora però, a quanto pare, è possibile carpirle anche "a vista". E senza apparecchiature particolarmente sofisticate. Krissler dice di aver usato un software disponibile in commercio chiamato VeriFinger e una semplice macchina fotografica. E' bastato scattare da più angolazioni per avere l'immagine completa. 

L'hacker scherma: "Sono sicuro che da oggi i politici si presenteranno alle conferenze con i guanti". Al di là della burla, il problema esiste. Perché le impronte digitali sono sempre più usate come sistema di sicurezza. E un intoppo come questo potrebbe pregiudicarne lo sviluppo. Ma non è il caso di lanciare allarmi. Le impronte restano sicure. Per ora

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
impronte digitalihackersicurezza
in evidenza
Mentana all'inizio della maratona Il Colle, il voto e l'ironia social

Quirinale/ Rete scatenata

Mentana all'inizio della maratona
Il Colle, il voto e l'ironia social

i più visti
in vetrina
Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO

Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO


casa, immobiliare
motori
Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro

Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.