A- A+
MediaTech
iOS 9, come proteggere iPhone e iPad

Il nuovo sistema operativo Apple, iOS 9, è tra noi. I dispositivi Apple hanno fama di essere inattaccabili, ma non è così. Secondo l’ultimo Internet Security Threat Report di Symantec l’84% delle vulnerabilità per dispositivi mobili scoperte nel corso dell’ultimo anno riguardavano iOS. Infatti, una nuova famiglia di malware chiamata KeyRaider ha compromesso un numero record di account di possessori di iPhone con jailbreak.

Per quanto si sia potuto evolvere, il nuovo sistema operativo resta vulnerabile. Ecco perché Norton, in occasione del lancio di iOS 9, ha deciso di dare alcuni semplici consigli per aumentare la sicurezza del proprio dispositivo.

Utilizza una password forte e unica per il tuo ID Apple- Il nuovo iOS 9 di Apple richiede ora un codice di accesso di sei caratteri e non più di quattro. Questa novità, insieme all’utilizzo di una password complessa (che includa lettere, numeri e simboli) per l’ID Apple, renderà più difficile la vita dei criminali e aiuterà gli utenti a proteggere i loro dati;

Abilita l’autenticazione a due fattori - Con iOS 9 l’autenticazione a due fattori, un’ulteriore misura di sicurezza, è stata estesa ad iTunes e iCloud - e gli utenti dovrebbero abilitarla immediatamente. L’autenticazione a due fattori richiede agli utenti l’inserimento di unico codice di verifica a sei caratteri (inviato a un dispositivo di fiducia) insieme al loro indirizzo mail e password nel momento in cui effettuano un login all’interno del proprio account da un nuovo browser o da un nuovo device.

Disabilita l’accesso a Siri dalla schermata di blocco - Siri è l’intelligente assistente personale di iOS ma, oltre ad essere ultile, può essere anche un rischio per la sicurezza. Si sono verificate diverse situazioni in passato in cui Siri è stato utilizzato per bypassare la schermata di blocco dell’iPhone. Non permettendo a Siri di essere utilizzato con schermo bloccato impedirai che il tuo device possa essere oggetto di questo genere di hack.

Attenzione al WiFi – Il WiFi è una risorsa enorme. Ma è anche uno spazio aperto che potrebbe esporre a nuovi attacchi. Se possibile, quando usate una rete pubblica e trasferite dati sensibili, utilizzate una VPN. In ogni caso, se non dovete utilizzare un WiFi, disattivate la funzione apposita e procedete con cautela in presenza di hotspot pubblici.

Evitate il jailbraking – La procedure che consente di pacchetti alternativi a quelli presenti su app store è un rischio. Come ha sottolineato Symantec, molti attacchi possono arrivare solo se il dispositivo ha subito questa procedura. Le applicazioni ufficiali restano le più sicure.

Tags:
ios 9applenortonjailbreakvirus
in evidenza
"Le intercettazioni sono una forma di sputtanamento, i cinesi sono più liberali di noi". Il graffio della Chirico

Guarda il video

"Le intercettazioni sono una forma di sputtanamento, i cinesi sono più liberali di noi". Il graffio della Chirico


in vetrina
Formazione continua e lavoro, come superare il mismatch: la visione di Fondo For.Te

Formazione continua e lavoro, come superare il mismatch: la visione di Fondo For.Te


motori
Renault presenta la sua prima collezione di NFT “genR5”

Renault presenta la sua prima collezione di NFT “genR5”

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.