A- A+
MediaTech
L’Economia del Corriere compie 1 anno e festeggia con uno speciale e un evento

L’Economia, il settimanale finanziario del Corriere della Sera in edicola ogni lunedì, celebra il 16 marzo il suo primo anno di successi con un numero speciale e un evento ospitato nella sede di Borsa Italiana a Milano.

“In questo primo anno abbiamo visto sempre più lettori affezionarsi all’Economia, grazie alla chiarezza e alla capacità di approfondimento del giornale. Ricco di inchieste, analisi di servizio, capace di raccontare storie nuove con uno stile diretto: un grande esempio dei punti di forza che rendono il Corriere della Sera un punto di riferimento nel mondo dell’informazione”, commenta il direttore Luciano Fontana.

“Il rilancio de l’Economia è stato un passaggio centrale per tutto il Sistema Corriere – continua Urbano Cairo, presidente e amministratore delegato di RCS MediaGroup – Un modello virtuoso che ha portato una nuova idea di informazione economica nel panorama editoriale italiano. A un anno dal lancio ci premiano i lettori, gli investitori e tutti i volti cui abbiamo dato voce e spazio per raccontare le grandi storie dell’eccellenza italiana.” E’ proprio alle eccellenze delle PMI italiane che l’Economia dedica lo speciale e l’evento, entrambi ispirati all’articolato percorso editoriale “L’Italia genera futuro?” realizzato in collaborazione con il Centro Studi di ItalyPost, il portale di approfondimento sul mondo delle imprese e dei territori. Una ricerca che attraverso cinque focus per cluster tematici ha selezionato le migliori 500 PMI italiane che si sono distinte negli ultimi sei anni per crescita costante, capacità di generare utile e cassa. Questo percorso ha dato vita al numero speciale de l’Economia dedicato alla presentazione delle 500 PMI italiane selezionate che sarà in edicola il 16 marzo stesso. Le 500 imprese selezionate saranno inoltre protagoniste dell’evento del 16 marzo a Palazzo Mezzanotte: l’Economia celebrerà infatti il suo primo compleanno con una giornata di studio sul futuro dell’imprenditoria italiana, un confronto a più voci che coinvolgerà rappresentanti del mondo imprenditoriale, accademico e politico per tracciare le linee di sviluppo future per l’imprenditoria italiana.

“L’Italia Genera Futuro?” sarà introdotto dal benvenuto del CEO Borsa Italiana e Executive Director London Stock Exchange Group Raffaele Jerusalmi e del direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana e si aprirà con uno speech di Vittorio Colao (CEO Gruppo Vodafone). A seguire i talk di Gianmario Verona (rettore Università Bocconi) e Marianna Vintiadis (Country Manager di Kroll Italia), per continuare con gli interventi di Massimo Fracaro (responsabile l’Economia), Marc Benayoun (CEO di Edison), Domenico Fumagalli (Senior Partner di KPMG Italia), Giorgio Quagliuolo (presidente Conai), moderati dal vicedirettore Daniele Manca. In conclusione i saluti del presidente Urbano Cairo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
economia
in evidenza
Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

Nino Cerruti

Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

i più visti
in vetrina
Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid

Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid


casa, immobiliare
motori
WRC, Pirelli: “Tante incognite per la prima stagione ibrida”

WRC, Pirelli: “Tante incognite per la prima stagione ibrida”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.