A- A+
MediaTech
Libero mail e Virgilio ancora down. L'azienda si scusa. Ira degli utenti

Libero mail e Virgilio ancora down, che cosa sta succedendo 

È ormai da domenica sera (22 gennaio) che milioni di italiani non riescono più ad accedere alla loro casella di posta elettronica di Libero e Virgilio. Un ko tecnico mai successo in "25 anni di servizio", che sta causando non pochi problemi a studenti, lavoratori e non solo. Se all'inizio si era ipotizzato un attacco hacker, l'azienda ha poi precisato che i problemi di accesso sarebbero collegati a delle anomalie riscontrate nei server. "Stiamo lavorando incessantemente da ormai diverse ore per risolvere un problema infrastrutturale inaspettato e imprevisto", ha dichiarato ieri Diego Rizzi, Chief Technology Officer di Italiaonline. 

"Stiamo leggendo tutti i vostri messaggi, sappiamo che contate su di noi per comunicare, per questo stiamo correndo per ritornare online insieme quanto prima", ha rimarcato l'azienda. Il danno, che interessa circa 9 milioni di utenti, rischia di aggravarsi anche in "danni materiali", ricorda il Codacons che ha già inviato "una formale diffida alla società Italia Online che gestisce i due servizi, chiedendo non solo di riattivare immediatamente la posta elettronica e risolvere i problemi tecnici, ma anche disporre indennizzi diretti in favore di tutti gli utenti coinvolti nel disservizio". 

Libero mail e Virigilio down, l'azienda si scusa: "Mai successo in 25 anni" 

Nello specifico, sul ko tecnico di Libero mail e Virgilio Italiaonline ha dichiarato in una nota: "Le nostre parole vanno in primis agli utenti della Libero mail e della Virgilio mail, che hanno aperto con noi le loro caselle di posta elettronica: siamo consapevoli del disagio procurato e del disservizio". 

“Stiamo lavorando incessantemente da ormai diverse ore per risolvere un problema infrastrutturale inaspettato e imprevisto, dichiara Diego Rizzi, Chief Technology Officer di Italiaonline, e che non è dipeso da sistemi sviluppati di Italiaonline. Possiamo rassicurare, come già scritto sui nostri portali e touchpoint digitali, che i nostri utenti sono stati in questa situazione di emergenza, e continueranno ad essere sempre, la nostra priorità. L’attuale situazione non è dipendente da attacchi cyber esterni”.

Libero mail e Virgilio ko, tecnici al lavoro per risolvere il disagio 

"Come abbiamo avuto modo di comunicare ai nostri utenti in queste ore, in 25 anni di servizio fedele agli italiani, non ci è mai successo di restare offline per così tanto tempo. Abbiamo letto tutti i messaggi comparsi sui social network e compreso perfettamente i disagi arrecati. Sappiamo che milioni di italiani contano su di noi per comunicare e questo ci sta dando la spinta per lavorare giorno e notte per risolvere il problema il più velocemente possibile", continua la nota.

"Non possiamo che scusarci e ringraziarvi per la pazienza e la fiducia.  Prevediamo di poter avere maggiori informazioni nelle prossime ore. In ogni caso terremo aggiornati i nostri utenti, come fatto finora, attraverso i canali di Italiaonline", conclude l'azienda. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
italiaonlinelibero mailvirgilio





in evidenza
Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14

MediaTech

Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14


in vetrina
A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova

A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova


motori
Nuova VW Tiguan: rivoluzione ibrida e Innovazione al vertice della categoria

Nuova VW Tiguan: rivoluzione ibrida e Innovazione al vertice della categoria

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.