A- A+
MediaTech
Merlino-Berlinguer, le zarine via da La7-Rai: la Sx non parli di epurazione

Siamo curiosi di sapere se Roberto Sergio, romano, 63 anni, dopo aver letto la lettera di dimissioni della Berlinguer, abbia reagito, serenamente, alla Renzi, 48 anni. Oppure con sarcasmo, come l’allora segretario del PCI, Palmiro Togliatti (1893-1964),che commentò, sprezzante, l’uscita dal Pci dello scrittore Elio Vittorini (1908-1966)nel 1951, firmando, con lo pseudonimo Roderigo di Castiglia, il corsivo su “Rinascita”, che titolò: "Vittorini se n’è ghiuto, e soli ci ha lasciato!”.

Significativo il commento del giornalista Giuseppe Candela, che lavora per Dagospia e per il sito de “Il Fatto Quotidiano”: "Cacciati o in fuga, mettetela come volete. Fuori da Rai3 Fazio, Littizzetto, Gramellini, Annunziata e Berlinguer. Nemmeno ai tempi di Silvio Berlusconi...”, che, forse, da lassù se la ride.

Non credo che l’ex premier abbia mai previsto che la sua azienda avrebbe mega-stipendiato la sussiegosa figlia del defunto marchese Enrico Berlinguer (1922-1984), già capo dei tanto odiati e temuti dal Cav. comunisti. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bianca berlinguermyrta merlino





in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Toyota lancia il nuovo PROACE Electric e PROACE CITY Electric

Toyota lancia il nuovo PROACE Electric e PROACE CITY Electric

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.