A- A+
MediaTech
Rivoluzione al Nouvel Observateur: Cambia stile e nome per i suoi 50 anni

Il settimanale francese Nouvel Observateur cambia faccia e nome. Qualcosa di più di un semplice restyling nel cinquantesimo anniversario della sua nascita. A marcare la differenza con il passato, c'è anche il cambio di nome: di chiamerà L'Obs. "E il nome con il quale il giornale viene chiamato dai lettori" dice il direttore editoriale Matthew Croissandeau. Un po' come se in via Solferino decidessero di chiamarsi solo "Corriere". 

Oltre al nome c'è di più: lo stile della copertina diventa più deciso e accattivante. Testata urlata in stampatello e pagine interne più vicine a giornali di impatto visivo come Vanity Fair e GQ. Ma nessuna volontà di attrarre i lettori dei magazine. "L'Obs resta il giornale di chi vuole leggere", dice Croissandeau.

L'anima rimane quindi quella impegnata di sempre, privilegiando l'inchiesta all'analisi grazie anche alla nascita di una "unità investigativa" interna alla redazione. Una tendenza confermata dal fatto che la copertina sarà decisa solo in base al peso della notizia. Un'ovvieta? Sì, ma che fino a ora non è stata seguita, privilegiando spesso la politica interna a inchieste ed economia.  

Meno spazio a due argomenti come psicologia e salute (nonostante il loro successo). E più articoli su cultura pop e new media: web, tv, videogame. Una delle poche cose che non cambia è il prezzo di copertina: 3,80 euro.

Tags:
obsnouvel observateursettimanaligiornali
in evidenza
Dayane Mello bacia Dana Saber Ecco chi è la misteriosa modella

Pomeriggio rovente a Milano

Dayane Mello bacia Dana Saber
Ecco chi è la misteriosa modella

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare


casa, immobiliare
motori
FIAT presenta il Sanitizing Glove Box: igienizzare piccoli oggetti

FIAT presenta il Sanitizing Glove Box: igienizzare piccoli oggetti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.