A- A+
MediaTech
Chi comanda tra Lévy e Wren? Omnicom-Publicis, fusione a rischio

Altro che questioni normative. Dietro gli ostacoli alla fusione tra Publicis e Omnicom ci sarebbero gli attriti tra gli uomini forti dei due gruppi, Maurice Lévy e John Wren. Ma andiamo con ordine.

I due colossi della pubblicità hanno anunciato la fusione nel luglio del 2013. La chiusura dell'operazione, prevista per il primo trimestre 2014, è slittata. A gennaio, con il via libera dell'antitrust europeo, l'accelerazione. Certo, mancava il sì delle autorità cinesi. Ma tutto sembrava fatto. E invece no. Il 23 aprile l'Olanda, Paese scelto per la residenza fiscale, blocca l'operazione. "Un problema del tutto inaspettato", secondo l'amministratore delegato di Omnicom, John Wren.

L'intoppo c'è: in tempi di austerità, anche i Paesi con politiche fiscali più accomodanti vogliono vederci chiaro. Fonti vicine alla vicenda parlano però di problemi superabili. I cavilli normativi sarebbero poco più che un pretesto, dietro il quale si nasconde uno scontro tra Lévy e Wren. La fusione tra pari si sta rivelando più comlpessa del previsto. La gestione e le scelte non possono essere sempre condivise, ma né Publicis né Omnicom accettano che a guidare sia la controparte. Il primo nodo è la designazione del nuovo Cfo. Publicis spinge per Jean Michel Etienne, Omnicom preferisce Randall Weisenburger.
 

Tags:
omnicompublicisagenzia media
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.