A- A+
MediaTech

di Angelo Maria Perrino

 

                     Premio Biagio Agnes

Partner 10
La Giuria del Premio Biagio Agnes ha designato i giornalisti vincitori della V edizione del celebre riconoscimento, la cui cerimonia di premiazione si terrà a Capri sabato 22 giugno presso la Certosa di San Giacomo. Questi i premiati: Premio Internazionale John Lloyd; Premio alla Carriera Mario Cervi; Premio per la Carta Stampata Francesco Verderami; Premio per la Televisione Marcello Masi; Premio per la Radio Eduardo Montefusco; Premio Comunicazione Istituzionale Pasquale Cascella; Premio Giornalista Scrittore Raffaele La Capria; Premio Nuove Frontiere del Giornalismo Angelo Maria Perrino, direttore di Affaritaliani.it; Premio Giovani Under 35 Costanza Calabrese; Premio Speciale Duilio Giammaria, inviato del Tg1 Un Premio Speciale e' stato, inoltre, assegnato alla Liberta' di Piacenza, quotidiano locale che quest'anno compie 130 anni, connotandosi come uno dei piu' antichi quotidiani italiani e all'agenzia di stampa AdnKronos, per i suoi 50 anni di attivita'.

La Giuria ha deciso, inoltre, di conferire una Menzione Speciale a: Padre Ibrahim Faltas, parroco di Gerusalemme, autore del libro Dall'assedio della Nativita' all'assedio della citta' e di numerosi saggi sulla pace; Giovanna Chirri, vaticanista dell'Ansa; Romana Liuzzo, capo servizio di Panorama. Infine, e' stata assegnata una Borsa di studio dalla Fondazione Biagio Agnes a Francesco Antonio Grana, giovane giornalista specializzato nelle attivita' del Papa e della Santa Sede. La Giuria, presieduta da Gianni Letta, e' cosi' composta: Giulio Anselmi, Alessandro Barbano, Maurizio Belpietro, Virman Cusenza, Giuliano De Risi, Massimo Franco, Paolo Garimberti, Giampiero Gramaglia, Roberto Iadicicco, Paolo Liguori, Pierluigi Magnaschi, Giuseppe Marra, Antonio Martusciello, Roberto Napoletano, Mario Orfeo, Mario Pirani, Antonio Preziosi e, di diritto, Luigi Gubitosi in qualita' di Direttore Generale della Rai e i Presidenti dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti Enzo Iacopino e della Regione Campania Stefano Caldoro

Per me essere premiato da una giuria cosi importante con quei bei nomi del giornalismo italiano è come una seconda laurea. O un secondo master. L'ambito poi, le "nuove frontiere del giornalismo" è come un encomio solenne, un bacio accademico. Che dire? Grazie innanzitutto ai giurati, non meritavo tanto. Sono sorpreso e commosso, anche perchè l'ho appreso leggendo Affaritaliani.it (la cui redazione l'aveva appreso dalle agenzie). E non ne avevo avuto il minimo sentore o preavviso. Grazie, cari amici giurati.

Lo vivo come un riconoscimento che arriva dal cuore dell'establishment, del lavoro svolto in silenzio e a bottega in questi diciassette anni per costruire ex novo un quotidiano online, il primo in Europa, una redazione giovane e specializzata, un'organizzazione efficiente, un'azienda editoriale in equilibrio. E' stata ed è tutti i giorni durissima. E non è detto che ce l'abbiamo fatta. Lottiamo tutte le mattine per la sopravvivenza, in questa crisi senza fine che non risparmia niente e nessuno. Ma la medaglia che oggi ci viene appuntata dai massimi rappresentanti della professione e della cultura - aver portato il giornalismo italiano nel web e il web nel giornalismo italiano - la riceviamo con orgoglio.

Usando come altre volte le famose parole di Paolo Coelho, che ben riassumono il calvario di questi anni:" "Non mi pento dei momenti in cui ho sofferto, porto su di me le cicatrici come fossero medaglie, so che la libertà ha un prezzo alto, quanto quello della schiavitù. L'unica differenza è che si paga con piacere e con un sorriso... anche se quel sorriso è bagnato dalle lacrime".

Tags:
libertàangelo maria perrino
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.