A- A+
MediaTech
Rai, il bluff sui tempi è “prassi”. Capodanno anticipato per l'audience

Il countdown di Capodanno, fatto con un minuto di anticipo non è un caso isolato. Tutt'altro: è una “consolidata prassi aziendale”. Si anticipano i tempo per ottenere picchi d'ascolto. Lo ha affermato Antonio Azzalini, il dirigente responsabile dell'errore, in una memoria difensiva pubblicata da La Repubblica.

La Rai, insomma, vive fuori dal tempo. I telegiornali anticipano l'orario per rubare minuti preziosi ai concorrenti. E così fanno anche L'Arena, La Prova del Cuoco, L'Eredità.

Insomma: Azzalini passa al contrattacco. Non potendo dire “non è colpa mia” (e come potrebbe farlo?), il dirigente dice che “così fan tutti”. La sua posizione non si alleggerisce ma di sicuro mette in imbarazzo l'azienda.

Azzalini, in Viale Mazzini dal 1999, parla di “prassi dell'anticipazione”. E non evita neppure i riferimenti diretti al direttore di RaiUno Leone e al suo vice Fabiano. Perché Azzalini si dice convinto che i vertici della rete “condividessero la decisione di anticipare”. Quindi niente errori: il Capodanno finto è una scelta.

 

Tags:
raiantonio azzalinicapodanno
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.