A- A+
MediaTech
Il Giornale, guerra per i tagli. Il sovranismo fa affondare Sallusti
Alessandro Sallusti

C’è molta agitazione a Il Giornale da quando l’azienda ha ripreso il piano per lo stato di solidarietà, che taglierà del 30% gli stipendi, senza più nemmeno, secondo le nuove leggi, la copertura parziale da parte di Inpgi e ministero del Lavoro. La vita diventerà difficile per molti. Per questo l’assemblea ha votato un pacchetto di 5 giorni di sciopero messi a disposizione del cdr, che sta per iniziare una trattativa in vecchio stile, con i sindacati e la Fnsi, come racconta Il Fatto Quotidiano. Ci sono già stati due stati di crisi, con prepensionamenti che hanno portato la redazione da 150 a 75 giornalisti in tre lustri, ma dichiarare 22 esuberi e per la prima volta tocca gli stipendi.

Dopo essersi liberata di Panorama, la Mondadori vuole cedere pure le sue quote del Giornale, il 36,9%. Marina Berlusconi se ne va e resta Paolo, attraverso due società che arrivano al 63%. Un nuovo socio c’è già: Roberto Amodei, editore di Corriere dello Sport e Tuttosport. L’altro potrebbe essere Fabio Franceschi, proprietario di Grafica Veneta (stampatore di Harry Potter). I conti non sono buoni: 6 milioni di passivo nel 2017, che potrebbero salire a 9 nel 2018. Promesse di investimenti e rilancio mai mantenute e le vendite, come per tutti, calano: a settembre le copie in edicola sono state 55 mila, – 9,8% rispetto a un anno fa.

Per i giornalisti è anche colpa dell’ambiguità della linea politica, schierata contro i 5 Stelle e parzialmente contro Salvini, perché bisogna comunque fare i conti nel centrodestra. Invece i lettori, a giudicare da lettere e mail, chiedono un appoggio incondizionato al leader della Lega, altrimenti passano a Libero o alla Verità. Insomma, se il bastone e carota usato con la Lega può avere senso per B, come linea editoriale non funziona. Se ne sono accorti al sito web, che ha una linea molto più salvinian-sovranista, ma poi i due mondi non si parlano e il sito, altra bizzarra anomalia, risponde a un’altra società. Sono giornata molto difficili quindi per Alessandro Sallusti, che è sempre stato amato dai suoi giornalisti, che però ora si sentono traditi e abbandonati. Non si esclude un voto di sfiducia nei suoi confronti.

Commenti
    Tags:
    alessandro sallustiil giornaleil giornale sciopero
    Loading...
    in evidenza
    Apple banna Fortnite dallo store Battaglia sul videogame più cool

    MediaTech

    Apple banna Fortnite dallo store
    Battaglia sul videogame più cool

    i più visti
    in vetrina
    Previsioni meteo: Ferragosto tra sole cocente e temporali

    Previsioni meteo: Ferragosto tra sole cocente e temporali


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Citroen Méhari, la cabriolet innovativa e originale

    Citroen Méhari, la cabriolet innovativa e originale


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.