A- A+
MediaTech
Il Giornale, guerra per i tagli. Il sovranismo fa affondare Sallusti
Alessandro Sallusti

C’è molta agitazione a Il Giornale da quando l’azienda ha ripreso il piano per lo stato di solidarietà, che taglierà del 30% gli stipendi, senza più nemmeno, secondo le nuove leggi, la copertura parziale da parte di Inpgi e ministero del Lavoro. La vita diventerà difficile per molti. Per questo l’assemblea ha votato un pacchetto di 5 giorni di sciopero messi a disposizione del cdr, che sta per iniziare una trattativa in vecchio stile, con i sindacati e la Fnsi, come racconta Il Fatto Quotidiano. Ci sono già stati due stati di crisi, con prepensionamenti che hanno portato la redazione da 150 a 75 giornalisti in tre lustri, ma dichiarare 22 esuberi e per la prima volta tocca gli stipendi.

Dopo essersi liberata di Panorama, la Mondadori vuole cedere pure le sue quote del Giornale, il 36,9%. Marina Berlusconi se ne va e resta Paolo, attraverso due società che arrivano al 63%. Un nuovo socio c’è già: Roberto Amodei, editore di Corriere dello Sport e Tuttosport. L’altro potrebbe essere Fabio Franceschi, proprietario di Grafica Veneta (stampatore di Harry Potter). I conti non sono buoni: 6 milioni di passivo nel 2017, che potrebbero salire a 9 nel 2018. Promesse di investimenti e rilancio mai mantenute e le vendite, come per tutti, calano: a settembre le copie in edicola sono state 55 mila, – 9,8% rispetto a un anno fa.

Per i giornalisti è anche colpa dell’ambiguità della linea politica, schierata contro i 5 Stelle e parzialmente contro Salvini, perché bisogna comunque fare i conti nel centrodestra. Invece i lettori, a giudicare da lettere e mail, chiedono un appoggio incondizionato al leader della Lega, altrimenti passano a Libero o alla Verità. Insomma, se il bastone e carota usato con la Lega può avere senso per B, come linea editoriale non funziona. Se ne sono accorti al sito web, che ha una linea molto più salvinian-sovranista, ma poi i due mondi non si parlano e il sito, altra bizzarra anomalia, risponde a un’altra società. Sono giornata molto difficili quindi per Alessandro Sallusti, che è sempre stato amato dai suoi giornalisti, che però ora si sentono traditi e abbandonati. Non si esclude un voto di sfiducia nei suoi confronti.

Commenti
    Tags:
    alessandro sallustiil giornaleil giornale sciopero
    in evidenza
    Elodie e il nuovo amore. Ecco cosa l'affascina di Andrea Iannone

    La cantante si svela - Le foto

    Elodie e il nuovo amore. Ecco cosa l'affascina di Andrea Iannone

    
    in vetrina
    Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile

    Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile


    motori
    Nuova Peugeot e-208, 400 km di autonomia grazie ad un nuovo motore elettrico

    Nuova Peugeot e-208, 400 km di autonomia grazie ad un nuovo motore elettrico

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.