A- A+
MediaTech
Samsung, si fa strada l'idea di una holding: ecco perché

Samsung potrebbe diventare una holding. L'attuale struttura potrebbe scindersi in una società di controllo e una operativa, per rendere la governance più efficiente e accrescere gli interessi degli investitori.

Il gruppo coreano ha confermato che l'idea è sul tavolo, anche se non si tratta di una scelta obbligata. La proposta è arrivata dall'hedge fund Elliott Management. Il board si è dichiarato “neutrale”: per scegliere la strada da percorre sono stati degli advisor che valuteranno tutte le possibilità. L'analisi richiederà almeno sei mesi.

L'idea di una nuova struttura è da tempo invocata dagli analisti, che sottolineano i possibili benefici derivanti da una governance più efficace. Sarebbe un passaggio cruciale, che accompagnerebbe il passaggio di consegne definitivo tra Lee Kun-hee e il figlio Jae-yong. L'erede sarebbe affiancato da un consiglio con una composizione fortemente rinnovata: nel board ci saranno – si legge nella nota di Samsung - “membri indipendente con esperienza aziendale internazionale”. Una governance più moderna per una gestione meno familiare. Ma è soprattutto un segnale di rinnovamento per azionisti e mercati, cui non sono mancate le apprensioni dopo il problema del Note 7. Lo conferma anche una sorta di “premio fedeltà”: nel 2016 Samsung distribuirà un dividendo da 3,4 miliardi di dollari, il 30% in più rispetto al 2015.

Tags:
samsungholdingsmartphonenote 7
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»

Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.