A- A+
MediaTech
Twitter ci mette il cuore: i preferiti sostituiti dai like

Meno stelle e più cuore. Twitter prova l'ennesimo cambiamento per inseguire il modello Facebook e raggiungere nuovi utenti. La modifica non è solo una questione grafica: come si legge nel post di lancio sul blog ufficiale Twitter abbandona i preferiti e battezza i cuori “like”. Come Facebook, ma con un po' di ritardo. Perché Twitter introduce la nuova funzione proprio mentre Zuckerberg la supera con il lancio delle nuove faccine.

Ma possibile che un cuore cambi così tante cose. Twitter ne sono convinti: “Ti potrebbero piacere un sacco di cose, ma non tutto è un 'favorito'. Il cuore, invece, è un simbolo universale che travalica linguaggi e culture. Il cuore – continua il post – è più espressivo e permette di manifestare una gamma di emozioni più ampia, facilitando la connessione tra le persone”.

Il modello del “like” è quello di Facebook. Mentre, dal punto di vista grafico, l'ispirazione è arrivata da Periscope, il primo a lanciare i cuoricini in tempo reale.

Tags:
twitterlikepreferitisocial networkperiscope
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.