A- A+
MediaTech
U-Earth, Betta Maggio: "L’innovazione sostenibile salverà il mondo"

U-Earth, Betta Maggio: "L'innovazione è la chiave per coniugare business e sostenibilità"

"La 'call for sustainability' è una grande opportunità per proporre soluzioni innovative che siano proiettate non solo verso obiettivi di business, ma anche verso un progetto più ampio che faccia della tutela dell’ambiente e delle persone che lo abitano una vera e propria missione". A dirlo è Betta Maggio, CEO di U-Earth, azienda biotech che sviluppa sistemi innovativi per la purificazione dell’aria, intervenendo all’Innovation Hub di Reset Connect, evento dedicato alla sostenibilità che si svolge nell'ambito della “London Climate Action Week”, la settimana di eventi e iniziative autonome dedicate al dibattito sulle politiche di contrasto e adattamento ai cambiamenti climatici.

"Coniugare business e sostenibilità non solo è possibile ma è una delle nuove frontiere di un mercato che sta cambiando giorno dopo giorno. In questo contesto l’innovazione assume un ruolo centrale, in quanto motore propulsore di nuove opportunità e, parallelamente, di nuove abitudini sociali e dinamiche che solo in un secondo momento saranno regolamentate. Non possiamo solo aspettare gli interventi del Legislatore, ma ognuno dovrà fare la sua parte: sarà l'innovazione per la sostenibilità che parte dal basso a cambiare le cose. E questa innovazione va favorita”.

Unica CEO italiana presente alla "sette giorni" londinese dedicata all’innovazione sostenibile, Betta Maggio si è soffermata anche sulla crisi climatica, l’aumento dei prezzi dell’energia e gli ultimi due anni di pandemia “che hanno messo le imprese di fronte alla sfida degli investimenti per ridurre il proprio impatto ambientale e ridurre i costi in bolletta. La complessità degli standard ESG rappresenta per molti uno scoglio nell'intraprendere questa sfida, ma è possibile vincerla”, ha aggiunto.

Tra i progetti sviluppati da U-Earth c’è anche Pure air zone, un’area nella quale è possibile respirare aria completamente pulita, grazie a biotecnologie che consentono di catturare e neutralizzare i contaminanti dell’aria. Una di queste aree purificate e divenute “Pure air zone” è proprio il Resect Connect 2022.

“Tutti quelli che sperimentano oggi, saranno le aziende del futuro. In una logica competitiva del tutto diversa, più affine alla coopetition, che alla competition, in base alla consapevolezza che abbiamo un unico, solo, pianeta da salvare e l'unico modo di farlo è collaborare mettendo insieme le forze”, ha concluso.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    greeninnovazionesostenibilità





    in evidenza
    Carico abbondante di neve in arrivo, altro che primavera

    Inverno pieno

    Carico abbondante di neve in arrivo, altro che primavera

    
    in vetrina
    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


    motori
    IM sbarca a Ginevra: il futuro dell'auto elettrica è intelligente e premium

    IM sbarca a Ginevra: il futuro dell'auto elettrica è intelligente e premium

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.