A- A+
MediaTech
Anonimo e geolocalizzato: Yik Yak, è nato il social anti-Twitter

Yac alla carica. C'è un nuovo social network, ancora poco famoso al di fuori degli Stati Uniti, che sta iniziando a guadagnare utenti e macinare finanziamenti. Si chiama Yik Yak e ha appena raccolto 62 milioni di dollari e, a poco più di un anno dalla fondazione, ne vale già 300.

La genesi dell'app sembra simile a quella di Facebook: si sta diffondendo a grande velocità nelle università, proprio come Zuckerberg fondò il suo impero tra le mura di Harvard. Ma Yik Yak ha il suo concorrente naturale in  un altro social: Twitter. Come l'uccellino azzurro, c'è un limite di caratteri. Da 140 si passa a 200. Le novità sono due: la prima è l'anonimato. La seconda è la geolocalizzazione: la timeline scorre visualizzando gli ultimi messaggi, dando priorità a quelli inviati entro un raggio di 3 miglia. Una carattaristica che piace anche ai genitori apprensivi: l'app vieta l'accesso agli under 18 e blocca i messaggi "localizzati" nelle scuole.  

Il nuovo finanziamento sarebbe il primo passo per la definitiva esplosione del social. Per ora Yik Yak è presente solo negli Stati Uniti. E è disponibile solo in inglese. Lo sviluppo in altre lingue è il prossimo obiettivo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
yik yaktwittersocial
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
L'80% degli automobilisti europei vogliono passare al Green

L'80% degli automobilisti europei vogliono passare al Green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.