A- A+
Medicina
Alzheimer, la saliva rivela l’inizio della malattia

di Paola Serristori

Solo una diagnosi precoce, al momento, può "salvare" il cervello dal morbo di Alzheimer. Quarantasette milioni sono oggi i malati nel mondo e le stime degli esperti di Alzheimer's Disease International prevedono circa 100 milioni tra quindici anni e tre volte tanto, 150 milioni, a partire dal 2050. Il morbo di Alzheimer si presenta solitamente insieme ad alcuni disordini metabolici, e legati al sistema nervoso centrale, di cui resta traccia in questa secrezione. Ed è un nuovo metodo di analisi non invasivo, che può essere ripetuto nel tempo, per scoprire se si sta subendo un deterioramento delle capacità neuronali molto prima che compaiano disturbi.

L'intuizione è venuta ad una dottoressa dell'Università di Alberta, Canada, Shraddha Sapkota, che ha sperimentato la tecnica tra 22 malati di Alzheimer, 25 con deterioramento cognitivo, la cosiddetta Mild Cognitive Impairment (MCI), e 35 individui sani. I tre gruppi del Victoria Longitudinal Study erano composti dal 64% di donne, con o senza disturbi cognitivi di età media attorno ai 70 anni, e malati di Alzheimer ultrasettantenni, ma non più anziani.

L'analisi ha rivelato 1515 composti chimici (metaboliti) nella saliva e, soprattutto, una chiara differenza di 18 tra loro a secondo dello stato di salute delle persone. Dunque si è potuto stabilire un “pattern”, vale a dire uno schema di quali metaboliti sono indicatori di malattia cognitiva. Ad esempio, un composto appare superiore nei casi di MCI, un altro in quelli di Alzheimer, e quando gli stessi venivano esaminati nel prelievo a soggetti sani i livelli risultavano più alti in coincidenza con prove di memoria peggiori, così come un altro associato all'Alzheimer appariva in concentrazione superiore quando la rapidità cognitiva diminuiva. “Il test della saliva potrebbe essere un esame alla portata di tutti, anche nei piccoli centri, ha sottolineato la dottoressa Sapkota”. Ora lo studio sarà approfondito su un campione più numeroso di volontari.

alzheimer1
 
Tags:
alzheimermalattiasaliva
in evidenza
Vanessa Minotti, i dietro le quinte della regina dei Mondiali

La Diletta di Qatar 2022. Le foto

Vanessa Minotti, i dietro le quinte della regina dei Mondiali


in vetrina
Eni, a Milano la flotta Enjoy diventa anche elettrica

Eni, a Milano la flotta Enjoy diventa anche elettrica


motori
Nuova Peugeot 408, fascino unico e inaspettato

Nuova Peugeot 408, fascino unico e inaspettato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.