A- A+
Medicina
Cancro al pancreas, svolta: chemioterapia combinata

La combinazione di due chemioterapie ha mostrato risultati promettenti contro il cancro al pancreas, che e' particolarmente aggressivo, allungando la vita di alcuni pazienti. E' il risultato di uno studio europeo presentato in Usa. Lo studio clinico - su 730 pazienti, uno dei piu' vasti mai realizzati su questo tipo di tumore- ha mostrato che la combinazione dello Xeloda e del Gemzar garantisce un aumento di vita sostanziale dopo un intervento chirurgico, ha spiegato il professore John Neoptolemos, della facolta' di medicina dell'universita' di Liverpool.

Tra i pazienti che hanno assunto la chemioterapia combinata per sei mesi, il tasso di sopravvivenza a cinque anni e' stato del 28,8%, contro il 16,3% rispetto a quelli trattati solamente con il Gemzar, il trattamento standard attuale. I ricercatori hanno preannunciato che il prossimo passo sara' mettere a punto esami che permettano di prevedere quali malati siano suscettibili di beneficiare di questa chemioterapia combinata.

Tags:
cancro pancreas cura novitàtumore pancreas come si curatumore pancreas chemioterapia combinata
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT

Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.