A- A+
Medicina
Cardiochirurgia: operazioni a cuore aperto, meglio farle nel pomeriggio

Chirurgia a cuore aperta meno rischiosa se nel pomeriggio

 
I pazienti sottoposti a interventi di chirurgia cardiaca nel pomeriggio sono soggetti a un rischio minore di complicazioni potenzialmente fatali di quelle che si presentano durante le operazioni a cuore aperto effettuate al mattino, lo dice la scienza.
 
Lo studio ha scoperto che complicazioni quali attacchi cardiaci e insufficienza cardiaca sono meno comuni tra coloro che hanno subito un intervento di sostituzione della valvola cardiaca nel pomeriggio.
 
La scoperta sembra essere legata alla capacità di recuperare del tessuto cardiaco. I medici devono fermare il cuore per eseguire le operazioni, incluse le sostituzioni della valvola cardiaca. Questo mette il cuore sotto lo stress poiché il flusso di ossigeno al tessuto cardiaco è ridotto. Dallo studio risulta dunque che il cuore è più forte e in grado di sostenere meglio gli  interventi di cardiochirurgia nel pomeriggio che nel mattino, un effetto che i ricercatori ritengono sia influenzato dall'orologio biologico o "circadiano" delle cellule. Il nostro sistema cardiovascolare ha il maggior rendimento attorno alla metà / il tardo pomeriggio, il che spiega perché gli atleti professionisti registrino in questo momento le loro migliori prestazioni.
 

Operazioni a cuore aperto nel pomeriggio: meno rischi di complicanze

 
La ricerca è stata realizzata dell'Università di Lille in Francia e pubblicata sul Lancet. Il professor David Montaigne, direttore della ricerca, e colleghi hanno esaminato i risultati di 596 pazienti, la metà dei quali erano stati sottoposti alla sostituzione della valvola cardiaca nel pomeriggio e l’altra metà nel mattino. Mentre il 18% dei pazienti  (54 su 298) sottoposti all’intervento di cardiochirurgia nel mattino sono stati soggetti a complicanze - come un attacco cardiaco o un’insufficienza cardiaca - nei successivi 500 giorni dall’intervento, solo il 9% (28 su 298) di coloro che erano stati sottoposti ad un intervento a cuore aperto nel pomeriggio hanno visto il sopraggiungere di tali complicanze. Dunque i pazienti del pomeriggio hanno presentato circa la metà del rischio di complicanze
 

Operarsi al cuore nel pomeriggio è più sicuro

 
È chiaro che è impossibile pensare di organizzare tutti gli interventi di cardiochirugia nel pomeriggio, ma come ha dichiarato alla BBC il prof. Bart Staels, dell'Istituto Pasteur de Lille: "Se possiamo identificare i pazienti a rischio più elevato, sarebbe ragionevole pensare di dare l’oro una maggiore possibilità di riuscita dell’intervento operandoli nel pomeriggio".
Pensiamo per esempio a pazienti affetti da obesità o diabete di tipo 2, è stato infatti  dimostrato che in questi casi aumenta il rischio di complicanze dopo l'intervento chirurgico.
Tags:
cardiochirurgiaoperazioni a cuore apertochirurgia cardiaca
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile

Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.