A- A+
Medicina
Croce Rossa: dalla Philips Foundation due strutture mobili per pazienti COVID

Philips Foundation consegna a Croce Rossa Italiana due strutture mobili per assistere pazienti COVID-19, in Lombardia e Sardegna

Philips Foundation, ente  benefico registrato e piattaforma per le attività sociali a livello globale di Royal Philips, ha consegnato alla Croce Rossa Italiana due unità mobili per l'isolamento e la cura di pazienti colpiti da Covid-19.

Arrivate in Italia la scorsa settimana con un trasporto speciale via terra partito dai Paesi Bassi, sono state consegnate in Sardegna e Lombardia, secondo quanto predisposto dalla Croce Rossa Italiana, responsabile dell’installazione e del coordinamento del progetto, che ha definito le aree in cui il bisogno fosse più imperante.

Obiettivo: espandere le capacità di cure ospedaliere delle strutture sanitarie locali, supportando lo screening e il ricovero dei pazienti, fornendo inoltre primo soccorso e assistenza di qualità alle persone sospettate o confermate di essere infette da COVID-19.

La struttura sanitaria, nei prossimi giorni, verrà dispiegata in Sardegna presso un presidio ospedaliero della provincia di Nuoro, l’unità sarà in grado di garantire fino a 20 posti letto.

A Legnano, la seconda struttura mobile è disponibile al Centro di Pronto Intervento della Croce Rossa Italiana, dove si sta attualmente valutando l’evolversi della situazione, in modo da identificare la destinazione migliore per supportare le esigenze della Regione Italiana maggiormente impattata.

“La scelta di inviare una postazione in Sardegna è data dalla particolare natura della regione- spiega Ignazio Schintu, Responsabile Area Emergenze della Croce Rossa Italiana. In caso di peggioramento delle condizioni, la risposta avrebbe bisogno di tempo a causa della necessità del transito marittimo. Inoltre, seppur non tra le regioni maggiormente colpite dalla pandemia, la Sardegna ha un limitato numero di strutture ospedaliere e la necessità di ampliare e separare le capacità COVID-19 da quelle non-COVID. La scelta di Legnano è invece strategica per poter intervenire nelle aree più colpite in caso di necessità. Grazie a questo contributo di Philips rinforziamo ulteriormente la nostra capacità di risposta, in un momento in cui ogni intervento può fare la differenza”.

“Questa ulteriore azione da parte di Philips Foundation rafforza l’impegno concreto di Philips a supporto del sistema sanitario nazionale e rinnova la fiducia nell’operato della Croce Rossa Italiana, in prima linea fin da subito nella gestione di quest’emergenza senza precedenti” ha commentato Simona Comandè, General Manager di Philips Italia, Israele e Grecia.

Questa iniziativa si aggiunge alle donazioni effettuate nelle scorse settimane a favore di Protezione Civile, Croce Rossa e Cesvi da parte di Philips Foundation e Philips Italia.

Le unità rese disponibili per l’Italia rientrano in un più ampio progetto internazionale guidato da una coalizione di fondazioni, Philips Foundation, AFAS Foundation e Noaber Foundation, che si sono adoperate per donare un totale di 20 strutture mobili per l’isolamento dei pazienti nelle aree del mondo più colpite dall’emergenza.

Commenti
    Tags:
    croce rossaphilips foundationcovid 19coronavirus
    Loading...
    in evidenza
    Covid vissuto con ironia

    Guarda la gallery

    Covid vissuto con ironia

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, quando fresco e temporali? Al Nord presto, ma al Centro-Sud...

    Meteo, quando fresco e temporali? Al Nord presto, ma al Centro-Sud...


    casa, immobiliare
    motori
    Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida

    Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.