A- A+
Medicina
Diabete, è oggi la Giornata Mondiale del Diabete: DiaDay, prevenzioni e cure

Giornata Mondiale del Diabete: DiaDay, oggi parte la prima campagna nazionale screening in farmacia 

 

Giornata Mondiale del Diabete: parte oggi la prima campagna nazionale di prevenzione del Diabete in farmacia. Da 14 novembre al 20 novembre recandosi nelle farmacie italiane i cittadini potranno effettuare gratuitamente l'autoanalisi della glicemia e sottoporsi a un questionario anonimo, convalidato dalla comunità scientifica internazionale (Diabetes Risk Score-DRS). Il risultato del test sarà consegnato in tempo reale al cittadino, che potrà così sapere immediatamente quale rischio ha di sviluppare la malattia e, nel caso in cui i valori lo richiedano, sarà invitato a rivolgersi al medico. Le farmacie che hanno aderito all'iniziativa DiaDay, riconoscibili dalla locandina che promuove la campagna, sono 7.600 sul territorio nazionale. I cittadini possono individuare quella più vicina tramite un sistema di geolocalizzazione sul sito www.federfarma.it. In questi giorni l'iniziativa è, tra l'altro, promossa da una campagna pubblicitaria che ha come testimonial il famoso attore Pino Insegno, per invitare i cittadini ad effettuare lo screening in farmacia. 

Sottoporsi al test è importante perché' scoprire per tempo il Diabete o accertarne la predisposizione permette di individuare tempestivamente, insieme al medico, le terapie e i comportamenti più opportuni da adottare. "La prevenzione è l'arma numero uno che abbiamo per stare in salute e su questo tema dobbiamo lavorare moltissimo sia attraverso la promozione dei corretti stili di vita, sia attraverso le diagnosi precoci" dichiara il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. "Per questo è importante l'iniziativa che ha assunto Federfarma con questa settimana sulla prevenzione del Diabete che risulta essere pienamente all'interno degli orizzonti e della mission data dal Ministero della salute alle farmacie italiane". "E' un'importante iniziativa di educazione sanitaria e di prevenzione sul territorio, che sfrutta appieno la capillarità della rete delle farmacie italiane, confermandone così il ruolo di primo presidio del SSN" afferma Marco Cossolo, presidente di Federfarma Nazionale. "Sono molto soddisfatto per la massiccia adesione delle farmacie - quasi una su due - a questa prima campagna nazionale contro una malattia troppo diffusa e subdola: dalle stime risulta che un milione e mezzo di italiani non sa di avere il Diabete e che qualche milione vive, senza saperlo, in una pericolosa condizione di prediabete. I dati raccolti saranno elaborati con il supporto del board scientifico e potranno essere utili alle Autorita' sanitarie per individuare gli interventi più opportuni al fine di contrastare la malattia e le sue complicanze, riducendo così i costi per la collettività". La campagna è realizzata da Federfarma in collaborazione con AILD (Associazione italiana Lions per il Diabete) e SID (Societa' italiana di diabetologia) ed ha il patrocinio di FOFI, Intergruppo parlamentare Qualita' di vita e Diabete, Fenagifar (Federazione nazionale associazioni giovani farmacisti) e AMD (Associazione medici diabetologi).

 

Diabete: esperti, tecnologia e digitale validi supporti per cura 


App, scambi di informazioni con sistemi informatici, visite virtuali per discussione dei dati in remoto, sono tutti strumenti che possono offrire un sostegno concreto per la cura del Diabete. La conferma dell'importanza delle soluzioni digitali arriva dagli esperti che hanno partecipato all'evento 'Insieme in Lombardia per la giornata mondiale del Diabete', incontro realizzato a Milano con il Patrocinio della Regione e della Societa' Italiana di Diabetologia e il contributo di Johnson & Johnson Diabetes Care Companies. L'iniziativa aveva come obiettivo quello di dar voce a tutti gli attori impegnati nella lotta alla patologia Diabete. Per questo le istituzioni e tutte le principali società scientifiche e associazioni di pazienti si sono riunite al fine di tracciare una panoramica sulle condizioni attuali e sulle prospettive future dell'assistenza offerta ai circa 500mila lombardi che convivono con questa malattia. Un dato che diventa ancor piu' preoccupante se si considera il numero di cittadini che rischiano di ammalarsi, o che si sono gia' ammalati pur non sapendolo ancora: solo in Lombardia, si stima che circa 150mila residenti ignorano di essere affetti dalla patologia. Il Diabete e' una condizione che minaccia non solo la salute dei cittadini, ma anche quella delle casse dello Stato, dal momento che per curarlo la Regione spende 1 miliardo di euro all'anno. Una fotografia complessa che ha contribuito a favorire l'organizzazione dell'evento alla vigilia della Giornata Mondiale del Diabete (14 novembre), campagna mondiale istituita nel 1991 dall'International Diabetes Federation e dall'Organizzazione Mondiale della Sanità proprio allo scopo di sensibilizzare e informare la popolazione globale sulle problematiche correlate alla malattia. Nel corso dell'iniziativa gli esperti hanno rilevato che - oltre la prevenzione e l'educazione terapeutica - un valido supporto nella gestione della patologia può giungere dalle soluzioni digitali. Secondo quanto emerso, 6 italiani su 10 possiedono uno smartphone, mentre il 12% dei cittadini e' proprietario di un tablet. 

Tra questi, una parte di utenti naviga alla ricerca di informazioni relative all'ambito della salute: il 40-60% dei pazienti è connesso per valutare le possibilità di trattamento della patologia di cui e' affetto o semplicemente per comunicare con il proprio medico, mentre il 20-30% della community cerca un supporto emotivo/psicologico o di stimolare l'attenzione al problema. Tra le diverse soluzioni digitali che sono al momento disponibili per supportare le persone con Diabete, i relatori hanno ricordato anche le App che, pur non sostituendosi all'educazione terapeutica e al rapporto con il medico, possono comunque offrire un sostegno concreto, contribuendo per esempio alla condivisione di alcuni dati con il medico curante. A conferma dell’utilità di questi strumenti, l'International Diabetes Federation (IDF) ha raccomandato alla classe medica di acquisire sempre maggiore familiarità con il mondo delle App, al fine di ottimizzarne l'utilizzo; in aggiunta, una serie di reviews e metanalisi hanno mostrato evidenza nel controllo del Diabete di tipo 2, in particolare riferimento per i pazienti giovani. Un progresso tecnologico che apre nuovi possibili scenari per la diabetologia del futuro, con scambi di informazioni più regolari tra centro e paziente, visite virtuali per discussione dei dati in remoto, riduzione della necessità di controlli per le complicanze con raggiungimento controllo metabolico e conseguenziale diminuzione delle spese e dei costi sociali. Di recente la Regione Lombardia ha affrontato il problema delle patologie croniche, prevedendo gia' a partire dai prossimi mesi l'attivazione di una serie di nuove modalità di presa in carico del paziente diabetico. Tale approccio, che si discosta dai modelli tradizionali, consiste nella riorganizzazione della filiera erogativa fra ospedale e territorio attraverso la presa in carico della persona, che diventa elemento centrale del percorso e ha fra gli obiettivi principali l'eliminazione della frammentazione dei processi. In quest'ottica la teleassistenza può rappresentare un'ottima opportunità per incoraggiare la persona con Diabete a elevare le sua capacità di autogestione della malattia, con la potenzialità di ridurre le visite non programmate o non necessarie e gli eventuali accessi al pronto soccorso. Infine, gli esperti hanno rilevato come la prevenzione possa rappresentare uno tra gli strumenti principali per contenere l'emergenza Diabete: adottare le buone abitudini della dieta mediterranea per favorire il calo di peso, trenta minuti al giorno di attività fisica moderata per tutti i giorni, sono alcune delle sane abitudini che possono aiutare nella prevenzione alla patologia. 

 

Giornata Mondiale del Diabete, Firenze: per la Giornata Mondiale sul diabete Palazzo Vecchio si illumina di blu 


Giornata Mondiale del Diabete:Firenze, Palazzo Vecchio e la Torre di Arnolfo si tingeranno di blu. L'illuminazione di uno dei simboli della città di Firenze e della sua storia è il modo con cui, anche quest'anno, l'ospedale pediatrico Meyer e la sua Fondazione hanno voluto aderire alla Giornata del diabete, che si celebra in tutto il mondo il 14 novembre. La suggestiva illuminazione blu - colore simbolo di questa malattia in continua crescita, anche tra bambini e giovanissimi - si accenderà oggi pomeriggio alle ore 18,30. Le luci, sempre blu, coloreranno anche la facciata e i corridoi esterni dell'Ospedale pediatrico fiorentino e resteranno visibili fino al 16 novembre. L'iniziativa è resa possibile grazie alla collaborazione con il Comune di Firenze, la Galleria degli Uffizi, la Silfi che da dieci anni supporta il Meyer e ai volontari dell'Associazione toscana bambini e giovani con diabete.

Ogni anno crescono i piccoli pazienti seguiti dal Centro regionale per la Diabetologia pediatrica del Meyer. Il che conferma come questa malattia, nelle sue varie forme, sia una presenza rilevante nella vita di tanti bambini e adolescenti. Da qui l'importanza di sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema. "Il diabete è una presenza sempre più assidua tra i nostri bambini - spiega Sonia Toni, responsabile del Centro regionale - Ricordo che sono circa 110 i nuovi casi di diabete di tipo 1 che ogni anno registriamo. Si tratta del diabete di tipo 1: la forma insulino-dipendente, vera e propria malattia cronica frequente in età pediatrica, dovuta alla distruzione delle cellule che producono insulina. È una patologia in progressivo aumento quantificabile in circa il 3,6% di casi in più ogni anno e con una progressiva diminuzione dell'età alla diagnosi". Il Centro Regionale di riferimento per la Diabetologia Pediatrica dell'Aou Meyer effettua diagnosi, trattamento e follow-up dei pazienti affetti da diabete, anche delle forme più rare; effettua inoltre screening e follow up dei soggetti a rischio. Svolge la sua attività in sessioni ambulatoriali, di ricovero diurno e di ricovero ordinario. Suo obiettivo è quello di garantire la diagnosi, la cura e il follow up del diabete mellito e di tutte le forme di iperglicemia in età evolutiva. Da oltre venti anni organizza corsi di educazione terapeutica e campi scuola, trasferendo le competenze multidisciplinari del team al di fuori dell'ospedale e permettendo così ai soggetti con diabete di acquisire, verificare ed approfondire le competenze diabetologiche necessarie alla gestione della terapia nel quotidiano.

 

Giornata Mondiale del diabete, Palermo: anche Palermo si tinge di blu in occasione della Giornata mondiale del diabete

 

Si tinge di blu Palazzo delle Aquile, sede del Comune di Palermo. In occasione della Giornata mondiale del diabete, infatti, in tutto il mondo diversi monumenti emblema di tante città verranno illuminati di blu, colore che simboleggia la lotta contro questa patologia. Anche il Comune di Palermo ha aderito alla richiesta dell'associazione Diabetici della Provincia di Palermo "Vincenzo Castelli" illuminando Palazzo delle Aquile. "Abbiamo immediatamente fatto nostra la proposta venutaci dall'associazione dei diabetici - ha detto il sindaco Leoluca Orlando - perché crediamo che ogni possibile sforzo vada fatto per aumentare la sensibilità di tutti, per favorire la conoscenza di questa patologia e promuovere, quindi, la prevenzione". I lavori di illuminazione del Palazzo delle Aquile saranno curati da Amg.

 

Giornata Mondiale del diabete: 500mila lombardi con diabete, in aiuto app e tecnologie 

 

La tecnologia in aiuto dei pazienti con diabete. Sono circa 500.000 lombardi che convivono con la malattia del 'sangue dolce', a cui vanno aggiunti i cittadini a rischio di svilupparla, o già ammalati pur non sapendolo ancora. Si stima che, solo in Lombardia, circa 150.000 persone ignorino di essere diabetici. Alla vigilia della Giornata mondiale del diabete, gli esperti hanno fatto il punto sull'assistenza in regione, nel corso dell'evento 'Insieme in Lombardia per la Giornata mondiale del diabete', che si è tenuto oggi a Milano con il patrocinio della Regione Lombardia e della Società italiana di diabetologia, e il contributo incondizionato di Johnson & Johnson Diabetes Care Companies. Il diabete non solo minaccia la salute dei cittadini, ma pesa anche sulle casse dello Stato. Nel dettaglio, in Lombardia la spesa per la Regione ammonta a 1 miliardo di euro all'anno sui 18 complessivi. Per arginare questo tsunami, oltre alla prevenzione e all'educazione terapeutica, gli esperti hanno evidenziato il ruolo crescente delle soluzioni digitali nella gestione della malattia. D'altronde, 6 italiani su 10 possiedono uno smartphone, mentre il 12% ha un tablet. Tra le diverse soluzioni digitali al momento disponibili, secondo gli esperti, le App - pur non sostituendosi all'educazione terapeutica e al rapporto con il medico - possono contribuire per esempio alla condivisione di alcuni dati con il medico curante. La stessa International Diabetes Federation (Idf) ha raccomandato alla classe medica di acquisire sempre maggiore familiarità con il mondo delle App, per ottimizzarne l'utilizzo. Una serie di review e metanalisi, inoltre, hanno mostrato evidenze nel controllo del diabete di tipo 2, in particolare per i pazienti giovani.

 

Giornata mondiale del diabete, Sicilia:  da oggi screening gratuito per diabete in 169 farmacie

 

In  Sicilia sono oltre 300mila i pazienti ufficialmente affetti da diabete. Secondo l'Istat rappresentano il 6% della popolazione e il 10% dei 3,2 milioni di diabetici in Italia, cioè la quota fra le più alte nel Paese; di questi, i diabetici ultrasessantacinquenni sono il 20,5% dei residenti. Ma si stima che altri 150mila siciliani non sappiano ancora di esserlo, e questo avviene a causa della mancata prevenzione.  E' per questo che da oggi e fino a lunedì prossimo sarà possibile effettuare lo screening gratuito del diabete presso una delle 169 farmacie di Palermo e provincia che aderiscono alla Prima campagna nazionale di prevenzione del diabete "DiaDay" organizzata da Federfarma in collaborazione con la Società italiana di diabetologia e l'Associazione italiana Lions per il diabete e con il patrocinio di Fofi, Intergruppo parlamentare Qualità di vita e diabete. 

Tags:
diabetediadaygiornata mondiale del diabete
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car

Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.