A- A+
Medicina
Italiani più muscolosi grazie agli integratori. Un mercato da 3 miliardi

L’integratore alimentare gioca un ruolo da protagonista nell’healthcare insieme al farmaco e il mercato italiano è leader in Europa per dimensioni, crescita e articolazione. Gli integratori alimentari valgono oggi oltre 2,5 miliardi di euro, di cui il 92,1% venduti in farmacia, e rappresentano la seconda quota di mercato dopo il farmaco etico con una crescita nell’ultimo anno di quasi il 9% che supera il farmaco di automedicazione. L’integratore è oggi un prodotto per il consumo di massa per la gestione di esigenze molto articolate e specifici ‘disturbi’, e nell’ultimo anno ha registrato vendite per circa 183 milioni di confezioni rispondendo ai bisogni di un consumatore con esigenze di salute sempre più evolute. Numerose sono le motivazioni d’uso degli integratori, non necessariamente legate a carenze nutrizionali ma ad un rinnovato impiego dei prodotti che ha generato lo sviluppo di nuove categorie: ad esempio nell’area cardiovascolare, dei ‘disturbi’ invernali e dell’affaticamento. Medico e farmacista sono riferimenti centrali nella scelta d’acquisto di un integratore che rientra ormai nella pratica clinica quotidiana: metà dei medici di medicina generale e un terzo degli specialisti li consigliano abitualmente perché ne riconoscono l’utilità clinica sulla base di un razionale scientifico. Accanto alle aziende specializzate, l’industria degli integratori si compone di aziende di primo livello di matrice farmaceutica, cosmetica e che spesso operano anche nell’industria del food. Le imprese del settore rispondono all’evoluzione dei bisogni di salute e di benessere con investimenti in qualità e innovazione.

Lo dimostrano le principali evidenze emerse dalla prima indagine del Centro Studi FederSalus sulla filiera italiana degli integratori alimentari che ha coinvolto 108 tra le aziende associate. I ricavi industriali superano un miliardo di euro, l’occupazione è cresciuta del 51% nell’ultimo anno, in controtendenza rispetto alla crisi, il 58% ha aumentato il fatturato estero e complessivamente la quota dell’ export è pari al 18,6% del valore della produzione. E’ una fotografia molto approfondita quella emersa dall’indagine, il primo capitolo di una serie di analisi che saranno promosse dal nuovo Centro Studi FederSalus. Le informazioni ottenute dalle imprese associate a FederSalus (162 in totale) sono statisticamente molto significative e rappresentative dell’intero comparto della produzione e distribuzione degli integratori alimentari. La mappatura, così disegnata, consente di inquadrare al meglio lo stato di salute del settore e conferma l’utilità dei progetti strategici pianificati per la crescita dell’Associazione. Ad esempio la stretta correlazione tra l’internazionalizzazione delle imprese e la crescita del loro fatturato conferma l’importanza di attività specifiche a sostegno delle PMI, già avviate con la collaborazione con Bologna Fiere.

NUCE Health World Expo è il nuovo programma di internazionalizzazione in partnership tra FederSalus e Bologna Fiere, un circuito internazionale dedicato alle imprese del settore che desiderano sviluppare una presenza in mercati esteri. La prima tappa, quella sul territorio nazionale, si terrà il 17 e il 18 marzo a Bologna e la manifestazione, con un format «Quick, Smart & Business oriented», sarà una 2 giorni perfettamente bilanciata di contenuti e opportunità di business che si svolgerà in concomitanza con il calendario italiano ed internazionale di Cosmopack.Successivamente proseguirà durante il 2016 nelle altre sedi del circuito (Las Vegas, New York e Hong Kong). “Abbiamo concepito questo nuovo format in partnership con FederSalus per fare sistema ed esportare all’estero l’eccellenza della filiera produttiva degli integratori alimentari che può vantare i più altri standard di sicurezza e di qualità dei prodotti – afferma Roberto Valente, Bologna Fiere -.

Le aziende partecipanti non solo avranno la possibilità di ottenere una visibilità internazionale in Italia ma potranno entrare nel circuito internazionale del gruppo di BolognaFiere e partecipare a manifestazioni estere di assoluto rilievo a costi assolutamente sostenibili anche per le piccole e medie realtà”. Il mercato italiano degli integratori è il più grande in Europa e, da quanto emerge dall’osservatorio, le prospettive per il futuro continuano ad essere positive. FederSalus sta mettendo in campo ambiziosi progetti di “visioning” per aiutare le aziende a fronteggiare e, ove possibile, anticipare i cambiamenti in corso e quelli futuri. Grazie alla partnership con KPMG le aziende associate avranno la possibilità di essere protagoniste di un progetto finalizzato a creare una vision condivisa sui trend chiave del settore degli integratori alimentari, potendo così affrontare in maniera proattiva i nuovi scenari di mercato. “Per KPMG la partnership con FederSalus è l’occasione per mettere a disposizione delle aziende partecipanti la nostra conoscenza del contesto della salute e le nostre migliori esperienze di settore - afferma Luca Pinto di KPMG -. Le aziende che parteciperanno all’iniziativa FederSalus avranno il vantaggio di aderire ad un progetto in cui condividere non solo numeri e modelli, ma anche un percorso per governare al meglio le opportunità e i rischi del mercato degli Integratori”. “L’integratore gioca ormai un ruolo da protagonista in ambito healthcare e l'industria italiana è leader in Europa - afferma Marco Fiorani, Presidente FederSalus – ma si muove all’interno di un quadro regolatorio ancora acerbo e poco rappresentativo della realtà della domanda e dell’offerta, che richiede parametri e regole chiare ma anche coerenti con la natura e la destinazione d’uso dei prodotti. Le evidenze del Centro Studi FederSalus saranno uno strumento molto importante per migliorare la consapevolezza dei decision makers in questa direzione”.

Chi è FederSalus

FederSalus, Associazione Nazionale produttori e distributori di prodotti salutistici è l’associazione italiana rappresentativa del settore degli integratori alimentari. Fondata nel 1999, attualmente conta oltre 160 aziende associate. Attraverso la collaborazione con strutture di ricerca ed istituzioni nazionali ed europee, l’associazione si propone di sostenere le istanze del comparto e, al contempo, tutelare la salute del consumatore promuovendo la corretta informazione sui prodotti salutistici e la loro qualità e sicurezza. Per approfondimenti è disponibile il sito www.federsalus.it

 

 

 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
integratori
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Toyota presenta la nuova Corolla Cross


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.