A- A+
Medicina
Ipnosi evocativa per guarire le memorie fetali: rivoluzione nella psicoterapia
L'ipnosi evocativa per guarire le memorie fetali

Allan Hobson  psichiatra ricercatore della Division of Sleep Medicine, Harvard Medical School ha realizzato una scoperta epocale, che si riferisce alla protocoscienza del feto che a suo parere nasce durante l’ottava settimana di gestazione nella quale inizia l’attività onirica o REM.

 
Cosa è la protocoscienza?
E’ la prima consapevolezza della identità dell’individuo e delle emozioni che gli derivano dal proprio sé, dalla madre e dall’ambiente esterno.
 
Il fondamentale studio del Prof. Allan Hobson è stato pubblicato su Nature già alcuni anni fa.
Hobson JA, REM sleep and dreaming; towards a  theory of protoconsciousness Nature Reviews Neuroscience 10, 803-813 (November 2009)
 
Dunque, tutta la psicoanalisi e la psicoterapia che si basano sulla autobiografia scritta dall’individuo dalla nascita alla morte devono essere aggiornate per quanto riguarda il timer esistenziale. 
Un periodo iniziale importantissimo è stato omesso e manca all'appello!
 
Nove mesi in più devono essere considerati come intervallo endogestazionale,  essenziale sul quale basare tutto lo studio del protoindividuo , cioè di chi siamo dall’inizio della nostra vita e cosa proviamo emotivamente, psicologicamente e fisicamente nei nove mesi di gravidanza.
 
Considero la scoperta di Hobson epocale perché integra un tassello non solo  aggiuntivo, ma fondamentale nella comprensione delle dinamiche psicologiche e spirituali dell’individuo.
 
Nei primi nove mesi di gravidanza, come molti Psicoterapeuti stanno studiando  su migliaia di casi da trent'anni, si programma la matrix emozionale, affettiva ed anche epigenetica del feto che condizionerà tutta la sua esistenza successiva creando le mappe dinamiche iniziali, i  source code,  sui quali si imposterà tutta la successiva relazione con il mondo.
 
La novità  non deve essere sottaciuta e archiviata con faciloneria o peggio con malcelata presunzione perchè rappresenta una vera rivoluzione copernicana della psicoterapia.
 
Secondo Psicoterapeuti di fama,  che lo hanno studiato e già sperimentato esiste un metodo meraviglioso per accedere alla protocoscienza del feto e questa metodica si chiama ipnosi evocativa fetale, della  quale un Italiano addirittura ne è il Padre.
Oltre al colloquio in stato di veglia con il paziente, che avviene nella comune psicoterapia, esiste una indagine più profonda che è appunto la trance evocativa fetale che rievoca il periodo altrimenti inconscio delle prime conflittualità del feto.
 
Ebbene sì, questo tassello disconosciuto e basilare, questo periodo di self-coding o auto-programmazione che si riferisce alla gestazione,  imposta tutta la successiva reattività psicologica dell’individuo.
 
L' ipnosi evocativa fetale riconduce il paziente alla sua vita ancestrale nel pancione della mamma ove l’unica risposta che a lui, piccola creatura importa,  è in sintesi se esiste l’amore.
 
L’ipnosi evocativa fetale permette di rimuovere i traumi affettivi e karmici che il paziente ha archiviato nel proprio inconscio e questa direbbe Socrate è la migliore maieutica psicoterapeutica, la migliore rinascita che chiunque possa auspicare per rispondersi sull'  "esistenza dell' Amore", risposta che tutti noi ricerchiamo, molto spesso "incapaci di amare" per paura delle delusioni e di non essere "sfficientemente ricambiati".

Dunque, ricominciamo da capo per poter "amare liberamente" senza pregiudizi, senza "ma" e senza "se".

Ellera Ferrante di Ruffana (ediruffana@alice.it)


 

Tags:
ipnosi evocativamemorie fetalipsicoterapia
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi

i più visti
in vetrina
Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede

Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede


casa, immobiliare
motori
Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza

Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.