A- A+
Medicina
Parlare nel sonno: uno studio rivela perché parliamo nel sonno e cosa diciamo

Perché parliamo nel sonno e cosa diciamo?

 

Secondo un nuovo studio francese condotto dai ricercatori della Sorbona  - ritenuto il più importante sul parlare nel sonno e su quello che diciamo quando dormiamo - i ricercatori hanno scoperto che la parola più comunemente utilizzata quando parliamo nel sonno è "no" e la frase francese "putain" è venuta fuori, come riporta il The Guardian citando il Times, "800 volte più spesso nel sonno che quando si è svegli". Lo studio ha anche scoperto che gli uomini parlano nel sonno di più delle donne e dicono più bestemmie.

 

Perchè parliamo nel sonno: uno sfogo a ciò che reprimiamo

 

Il parlare nel sonno, o sonniloquio, è uno delle numerose  parasonnie (disturbi del sonno associati a comportamenti anomali). Secondo la dottoressa Nerina Ramlakhan, terapista del sonno “l’attività del parlare nel sonno può essere collegata ad una sovra-stimolazione del sistema nervoso che potrebbe essere causata da un eccessivo uso delle tecnologie a all’ingerimento di caffeina prima di andare a dormire. Tuttavia parlare nel sonno può accadere anche a persone piuttosto dure con loro stesse, perfezionisti che spesso reprimono ciò che vogliono dire e quando dormono si sfogano”

 

Parlare nel sonno: non diamo troppa retta a ciò che diciamo

 

Prof Jim Horne, ex direttore del centro di ricerca del sonno dell'Università di Loughborough e autore di Sleeplessness, suggerisce di non dare troppa importanza a ciò che viene detto nel sonno perché “il parlare nel sonno  non è un’attività legata al sogno ma un’attività legata al sonno più leggero dove la mente sta vagando e elaborando. Ciò che viene detto nel sonno sono in realtà farneticazioni di una mente piuttosto confusa".

Tags:
parlare nel sonnoperché parliamo nel sonno
in evidenza
Leao perde la causa milionaria Pagherà 20 mln di risarcimento

Chiuso il caso con lo Sporting

Leao perde la causa milionaria
Pagherà 20 mln di risarcimento

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500

FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.