A- A+
Medicina
Reflusso gastrico dieta: cosa mangiare per prevenirlo

Reflusso gastrico dieta: gli esperti hanno realizzato alcuni consigli alimentari per evitare questo fastidio tanto diffuso tra le donne - Salute e benessere

Il reflusso esofageo è un disturbo che provoca un costante bruciore alla bocca della stomaco e nei casi più gravi anche un ritorno del bolo alimentare. I medici affermano che in Italia almeno il 15% degli adulti ha sperimentato il reflusso gastroesofageo e per la maggior parte si tratta di donne. Il reflusso gastrico si può comunque comunque combatterlo con la dieta.

Reflusso gastrico dieta: i consigli degli esperti - Salute e benessere

Per evitare di soffrire di reflusso gastrico il primo passo da fare è quello di controllare il peso e ciò che si mangia. Il tutto funziona ancora meglio se accompagnato da una moderata attività fisica (ecco quanto esercizio fare per ridurre il rischio di varie forme di cancro). Gli esperti consigliano di evitare pasti abbondanti e di preferire quelli piccoli e frequenti.

Gli sbalzi di temperatura favoriscono il reflusso gastroesofageo e sono quindi da evitare cibi e bevande troppo caldi o freddi. Il brodo o alimenti troppo acquosi sono allo stesso modo da ridurre. La reflusso gastrico dieta prevede inoltre un'alimentazione con pochi grassi e di mangiare lentamente masticando bene ogni boccone.

Reflusso gastrico cosa mangiare - Salute e benessere

Cosa mangiare per evitare il reflusso gastrico? I cibi consigliati sono le carni bianche (pollame, coniglio, vitello) e i tagli più magri del maiale. Nella lista troviamo anche formaggi leggeri (fiocchi di latte, mozzarella vaccina), latte, yogurt scremati, prosciutto crudo e cotto, bresaola e tacchino. Il pesce va bene ma molluschi e crostacei sono da ridurre ad un solo pasto a settimana. Il reflusso gastrico si combatte poi mangiando almeno una porzione di verdura e frutta a pranzo e cena e benevendo da 1,5 a 2 liti di acqua al giorno.

Reflusso gastrico cosa non mangiare - Salute e benessere

Se non si vuole soffrire di reflusso gastroesofageo bisogna eliminare carni cotte e grasse, cibi fritti e già pronti. Anche sughi ricchi di olio, burro, dolci con creme e panna sono da cancellare da menù. Massimo un bicchiere al giorno di vino per gli uomini e uno per le donne. I cibi consentiti ma che vanno limitati ad un paio di volte a settimana sono: agrumi, cioccolato, pomodoro a crudo, cipolla, peperoni, aglio, bibite gassate.

Commenti
    Tags:
    reflusso gastricoreflusso gastrico dietareflusso sintomireflusso rimedireflusso acidoreflusso come curarloreflusso come evitarloreflusso cosa mangiarereflusso cosa non mangiarereflusso cosa faresalute e benesserereflusso gastroesofageoreflusso gastroesofageo cosa mangiarereflusso laringo faringeo
    in evidenza
    "Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

    Affari al Festival dell'Economia

    "Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

    i più visti
    in vetrina
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile

    Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.