A- A+
Medicina
Sangue infetto maxi risarcimento. SANGUE INFETTO sentenza. Sangue infetto choc

Sangue infetto, maxi risarcimento del governo. SANGUE INFETTO, la sentenza. Il caso choc sulla trasfusione di sangue infetto


Trasfusione di sangue infetto aveva causato la morte: ora la sua famiglia riceverà un indennizzo da parte del Governo di 960mila euro.


Sangue infetto: ministero Salute dovra' risarcire un milione


Nel corso di un'operazione nell'ospedale di Sassari, per un bypass al cuore, aveva ricevuto una trasfusione del Sangue infetto nel 1988. Poco dopo aveva contratto l'epatite, la cirrosi epatica e quindi un tumore al fegato che lo aveva portato alla morte nel 2003.


Sangue infetto, maxi risarcimento del governo.​ La decisione del tribunale


Ai familiari di Salvatore Furesi, di Alghero, gia' dipendente dell'Enel, il ministero della Salute dovra' pagare 960mila euro. Lo ha deciso il giudice monocratico del tribunale di Cagliari Doriana Meloni.


Sangue infetto, risarcimento di un milione di euro


Alla moglie ed ai tre figli - come ha anticipato il quotidiano La Nuova Sardegna - dovra' essere versato il risarcimento al termine di una causa che era stata avviata dallo stesso Salvatore. Secondo il giudice di primo grado e' a causa delle trasfusioni che l'uomo, difeso dall'avvocato Alberto Oggiano, ha contratto la grave malattia poi degenerata e che lo ha portato alla morte.

Tags:
sangue infettosangue infetto risarcimentoscandalo sangue infettosangue infetto risarcimento governosangue infetto risarcimento ai familiari
in evidenza
Gioiello di Pessina, Galles ko Ma ora è incubo Belgio di Lukaku

Euro 2020, super Italia

Gioiello di Pessina, Galles ko
Ma ora è incubo Belgio di Lukaku

i più visti
in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.