A- A+
Medicina
Smog e colesterolo, mix pauroso: a Torino e Milano invecchi prima. Ecco i dati

Smog da da paura (più colesterolo): a Torino e Milano invecchi 4 volte più velocemente rispetto a Roma 

Una combinazione terribile, un mix da paura fra smog e livello di colesterolo nel sangue. Per questo a Milano e Torino l'usura di cuore e cervello è piu' rapida che a Roma.  Addirittura l'invecchiamento del cuore e del cervello è quattro volte piu' rapido a Milano e a Torino rispetto a Roma. Il motivo? La combinazione tra l'inquinamento dell'aria e il livello di colesterolo nel sangue. Parola di Alberico Catapano, presidente della societa' europea per lo studio dell'aterosclerosi, che cita l'incrocio dei risultati emersi da diversi studi scientifici e i dati sulle polveri sottili forniti dall'istituto superiore per le ricerca ambientale. 

Roma ha un minore tasso di inquinamento medio rispetto a Torino e a Milano, dove per l'agenzia Europea dell'ambiente si respira l'aria peggiore d'Europa. "L'inalazione del particolato fine il pm2,5 - spiega Catapano - provoca un processo di infiammazione nei polmoni e nel sangue che si ripercuote sull'arteria principale, la carotide, e va a sommarsi ai danni provocati dall'accumulo di placche di colesterolo, provocando cosi' un piu' veloce processo di invecchiamento". 

Tags:
smog milano invecchiaresmog milano torino fa invecchiare prima
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.