A- A+
Medicina
"The Beauty of Imaging" ci porta a spasso nel tempo: Mc Donald e i positroni

Nel contesto della mostra “The Beauty Of Imaging”, organizzata da Bracco per celebrare i propri 90 anni di attività, non poteva essere dimenticato Ian Donald, a trent'anni dalla sua scomparsa (19 giugno 1987).

Il ricercatore, medico e insegnante scozzese ha infatti svolto una funzione pionieristica nell'utilizzo degli ultrasuoni nella medicina diagnostica. Grazie al suo lavoro, oggi gli ultrasuoni sono uno strumento di fondamentale importanza soprattutto nel monitoraggio dei progressi del feto durante la gravidanza.

Nell'arco di una vita particolarmente intensa, che lo ha visto studiare in Sudafrica ed essere premiato per il coraggio dimostrato come medico durante la Seconda Guerra Mondiale, ha dedicato particolari attenzioni al campo dell'Ostetricia e Ginecologia. E' stato anche particolarmente longevo sul piano scientifico: solo una quindicina di giorni prima di morire ricevette una borsa onoraria dal Royal College of Physicians di Londra.

Donald è tuttora ricordato per la passione con la quale seguiva le proprie attività, nonché per incarichi di più ampio spettro come supervisione del progetto dell'Ospedale della Regina Madre, inaugurato nel 1964. Nel 1967 fece molto discutere con la sua posizione fermamente contraria alla legge sull'aborto allora in discussione: la definì un "tentativo di eliminare un male sostituendo un diverso male".

A sua volta affetto da varie malattie, subì tre interventi cardiologici piuttosto pesanti e arrivò ad autodiagnosticarsi un ematoma retroperitoneale: lo scetticismo dei suoi colleghi specializzati sulla materia venne spazzato via proprio grazie a un ultrasonogramma.

In suo onore, il professor Asim Kurjak ha fondato la scuola interuniversitaria di ultrasuono medico di Ian Donald a Dubrovnik, Croazia nel 1981. È una delle più grandi scuole di ultrasuono medico al mondo e ogni anno molti studenti celebri provengono i loro corsi avanzati In ecografia medica.

E riconoscendo il lavoro pionieristico svolto con gli ultrasuono, la medaglia d'oro “Ian Donald” viene assegnata ogni anno dalla Società Internazionale di Ultrasuono in Ostetricia e Ginecologia (ISUOG) per la persona il cui lavoro pionieristico è considerato per avere la più profonda influenza nello sviluppo di Ultrasonografia ostetrica e ginecologica.

Quando non lavorava, Ian Donald si dedicava alle sue grandi passioni: il mare, la musica e la pittura. Certamente, quindi, gli farà piacere essere ricordato in un contesto decisamente particolare come quello di questa mostra, nella quale si abbattono i confini tra scienza e arte.


THE BEAUTY OF IMAGING

Credits:
A cura di FeelRouge Worldwide Shows
Supervisione artistica: Marco Balich
Design e progetto di allestimento: Studio GIO' FORMA
Direzione dei contenuti: Mauro Belloni
In collaborazione con: 
Centro Diagnostico Italiano
Fondazione Bracco
___________________________________________
Orari di apertura:
31 MAGGIO - 2 LUGLIO
Dal Martedì alla Domenica h 10.30 - 20.30
TRIENNALE DI MILANO
___________________________________________
INGRESSO LIBERO - FREE ENTRY

Tags:
"the beauty of imaging" mc donald positroni bracco
in evidenza
Ludovica Pagani incanta Cannes Forme mozzafiato e abito Missoni

Il suo look infiamma la Croisette: FOTO

Ludovica Pagani incanta Cannes
Forme mozzafiato e abito Missoni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.