A- A+
Milano
A Vigevano nuovo caso Pisapia per il Pd. E in Brianza torna in pista la Moratti. Inside

di Fabio Massa

IL PISAPIA DI VIGEVANO/ In pochi se ne sono accorti, in quel di Milano. E in pochissimi quindi hanno potuto fare le (probabilmente) giuste analogie. Ma a Vigevano si è verificato l'ennesimo caso Pisapia. Anzi, c'è chi definisce Valerio Bonecchi già il "nuovo" Pisapia, anche se anagraficamente non è nuovissimo, visto che ha 61 anni ed è già stato sindaco della città pavese. Ma il modo con il quale ha condotto la campagna elettorale ricorda davvero molto da vicino l'esperienza arancione sotto la Madonnina. Prima di tutto, per le forze in campo. Pd schiacciante ma diviso tra due candidati, entrambi giovani (41 anni) ed esponenti di quella nuova guardia che guarda a Renzi e che vuole andare veloce. E - purtroppo per loro - che perde. Michele Bozzano, uno degli sfidanti, è assessore provinciale. Barbara Verza, invece capogruppo consiliare. Alla fine, tra liti, polemiche, ticket fatti e disfatti, vince Valerio Bonecchi in una consultazione che ha visto un numero monstre, per la piccola realtà vigevanese, di persone che si recavano alle urne: 2000 votanti con obolo di un euro in mano e firma sul Patto di centrosinistra per Vigevano. Insomma, pare proprio che anche a Milano, prima di cantare vittoria in caso di non voglia di riconfermarsi di Pisapia, bisognerebbe andarci con i piedi di piombo.

IL GRAN RITORNO DI LETIZIA MORATTI/ Certo è che Letizia Moratti con le mani in mano non riesce a stare. Regina dell'understatement, dopo il gran fulgore pubblico da presidente della Rai, da ministro e poi da sindaco di Milano, si è dedicata agli affari di San Patrignano. Anzi, a rimettere in piedi San Patrignano dai disastri della gestione Muccioli junior (così, almeno, si è letto sui giornali). Eppure qualcosa si muove per l'elegante signora di Gianmarco Moratti. Già il 29 ottobre 2013 Affaritaliani.it scriveva che l'ex sindaco si era rimessa in affari per guidare il fondo immobiliare di famiglia. Poi, il 20 gennaio scorso, alla Banca Prossima, è intervenuta alla presentazione della seconda edizione Premio Start Up Sociali. Sempre sociale, ma anche impresa. E adesso, secondo quanto può riferire Affari, arriva la politica vera e propria. Torna in pista per un vecchio amico, Tiziano Mariani, editore di Radio Lombardia e candidato sindaco a Seregno. Proprio nella città brianzola, che andrà alle urne nella prossima primavera, la Moratti parlerà di "Fare del bene per uscire dalla crisi e guadagnare". Sempre con un taglio sociale, ma anche dal cote politico, l'incontro di Palazzo Mansignor Ratti in via Cavour a Seregno, il 3 febbraio alle 20.30, verrà proprio introdotto da Mariani. E chissà che non ne venga fuori qualche idea per Milano (o addirittura per Roma).

@FabioAMassa

Tags:
vigevanopisapiapd







A2A
A2A
i blog di affari
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
Solidarietà ai bielorussi contro Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.