A- A+
Milano

“La disdetta era inevitabile in quanto, nonostante i diversi tentativi e le richieste del Comune, da parte di Aler Milano non si è riusciti a migliorare la situazione e affrontare i gravi problemi di gestione e manutenzione che rimangono ancora irrisolti”. Lo afferma il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia. Secondo il Sindaco il problema “non è l’inadeguatezza della Convenzione o la presunta complessità e farraginosità dei meccanismi in essa previsti quanto la mancata volontà da parte di Aler di attuare la Convenzione stessa". Questo ha provocato “numerose gravi difficoltà che la gestione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica da parte di Aler non ha superato”. Per questo, il Sindaco chiede che per affrontare in modo positivo i sei mesi precedenti alla scadenza della Convenzione sia subito attivato il ‘Tavolo di Gestione’ “che fino ad oggi non ha funzionato in modo efficiente. Le Parti nominino nuovi responsabili, non appartenenti alle attuali strutture, dotate di professionalità specifiche che siano in grado intervenire con nuove soluzioni per una politica abitativa che risponda alle necessità dei cittadini. E’ infatti improcrastinabile affrontare i problemi per eliminare o almeno mitigare le conseguenze negative sugli utenti, in particolare riguardo al recupero delle unità immobiliari sfitte e ai lavori di manutenzione degli immobili”.

Tags:
alerpisapia







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.