A- A+
Milano
Altra mazzata su Sea: la Ue avvia indagine su Airport Handling

La Commissione europea ha avviato oggi un'indagine approfondita su possibili aiuti di stati illegali di 25 milioni di euro ad Airport Handling, la societa' costituita il primo luglio 2014 per la gestione dei servizi di terra degli aeroporti di Milano. Lo indica oggi una nota stampa dell'Esecutivo Ue. Il finanziamento alla neonata Airport Handling e' avvenuto tramite Sea Spa, la societa' pubblica che controlla gli aeroporti milanesi. Bruxelles "solleva dubbi" sul fatto che il finanziamento sia avvenuto secondo logiche di mercato. Inoltre, la Commissione "esaminera' se questa iniezione di capitale sia un modo per aggirare la decisione del dicembre 2012, con cui la Commissione ha richiesto il rimborso di aiuti di stato illegali concessi da Sea alla sua sussidiaria competente per i servizi terra, Sea Handling", si legge nel comunicato della Commissione. Bruxelles ritiene che ci siano diversi fatti che dimostrano che "Airport Handling e' di fatto il successore di Sea Handling", societa' liquidata nel giugno 2014. Se cosi' fosse, a dispetto di quanto indicano le autorita' italiane, si tratterebbe di un aiuto di stato illegale che andrebbe rimborsato, e un aggiramento delle decisioni Ue. Inoltre, la Commissione lamenta di non avere ancora avuto conferma dall'Italia che gli aiuti illegali di 360 milioni di euro dati da Sea Spa a Sea Handling nel dicembre 2012 "siano effettivamente stati rimborsati".

Tags:
seaairport handling







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, non l’avete capito? Non serve a controllare il virus, ma voi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.