A- A+
Milano
milano area c 6

La Giunta comunale di Milano ha adottato in via definitiva l'aggiornamento del Piano generale del traffico urbano (Pgtu), dopo l'esame dei contributi arrivati dai nove Consigli di Zona negli ulteriori 30 giorni di pubblicazione (31 gennaio-1 marzo). Si tratta del documento di pianificazione che permetterà ad Area C, il pedaggio sperimentale per l'ingresso in centro dei veicoli più inquinati, di diventare definitivo e di essere immune dai ricorsi che in passato ne hanno sospeso l'operatività. Serve però prima un passaggio nella Commissione Mobilità e Ambiente di Palazzo Marino e l'approvazione finale da parte del Consiglio comunale.

Il Piano esplicita le strategie che l'Amministrazione intende mettere in atto per rendere Milano una città sempre più sostenibile, attraverso il potenziamento del trasporto pubblico e l`incentivo all`utilizzo di forme di mobilità dolce realmente alternative all'auto.

Grazie al monitoraggio e ai dati raccolti da Amat, il Pgtu propone soluzioni volte a migliorare la qualità della vita di chi vive, lavora o visita Milano, puntando a riqualificare ambiti locali periferici e semicentrali, moderare la velocità nei quartieri, incentivare l'utilizzo delle due ruote e gli spostamenti a piedi, razionalizzare la distribuzione delle merci, estendere la regolamentazione della sosta, valorizzare la fruizione dei parcheggi in struttura già presenti sul territorio, ridurre i disagi causati dal traffico.

Tags:
area csmog






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.