A- A+
Milano
Boeri: "Per il post Expo un parco alimentare con Farinetti e Petrini"

di Fabio Massa

Erano tutti e tre fianco a fianco. Il ministro Maurizio Martina (vicino politicamente all'ex segretario metropolitano Cornelli), l'ex assessore Stefano Boeri (che aveva attaccato proprio il Pd di allora) e Lucia De Cesaris, vicesindaco, che nella vicenda si occupò di attaccare Boeri e di difendere Pisapia. La mattinata di Renzi a Milano ha visto il tutto esaurito al Piccolo Teatro, con tanta gente fuori. Con una prima fila di amici nemici. Sul palco il premier parla di Expo, inevitabilmente viste le parole di Beppe Grillo da Vespa. E fa una sola citazione: Stefano Boeri. Le sue idee sul post-Expo sono quelle giuste, spiega Renzi. Affaritaliani.it ha intervistato Boeri per capire nel dettaglio quali siano queste idee.

Stefano Boeri, Renzi l'ha citata, unico tra i presenti, in relazione al post-Expo.
Mi ha fatto piacere. Soprattutto per l'attenzione di Renzi verso l'Expo e quello che verrà dopo. C'è la necessità di capire che non è che con la fine di Expo finisce tutto. C'è un secondo tempo tutto da progettare.

E allora, qual è la sua proposta?
Di creare un grande polo alimentare e agroalimentare che sia un punto di riferimento e un arricchimento per Milano e per l'Italia intera. Questo è utile anche perché così possiamo assorbire un investimento pubblico enorme, per un solo evento. Credo che questa sia una necessità per tutte le città che vincono Expo. Sempre di più si fatica, soprattutto con la crisi, a giustificare investimenti così massicci per singoli eventi.

Per adesso, però, poche news girano sul post-Expo. Pare non sia all'ordine del giorno.
C'è un rischio, ed è pure grande. Quell'area è stata pagata davvero tanto. Il rischio è che ci troveremo sul groppone un'area pubblica con un costo altissimo e senza una destinazione precisa. Questa sarebbe un disastro. Dobbiamo lavorare per trovare una soluzione.

E lei ce l'ha.
Io propongo una soluzione che dia valore non ai metri cubi di cemento, ma alla ricerca, alla formazione, all'intrattenimento e alla commercializzazione.

Sembra uno slogan di Farinetti.
Esatto. Proprio quello. Quello che Farinetti insieme al Comune e ad altre società sta facendo a Bologna con "Fico" è quello che noi avremmo dovuto progettare per il post Expo. Si può ancora fare.

Vi siete sentiti con Farinetti.
Ci siamo sentiti, abbiamo parlato. Devo dire che anche una figura come Carlin Petrini sarebbe utilissima per dare ad Expo lo spessore dal punto di vista degli ideali.

Milano vinse l'Expo con l'agroalimentare. Il progetto è stato poi stravolto. Mi sembra che adesso lei lo stia riproponendo per il post-Expo...
Prima di tutto vorrei dire che l'Expo non era frutto solo di Stefano Boeri, ma della consulta della quale facevo parte. E più che un progetto era un concetto. L'Expo è stato vinto da una grande idea sulla nutrizione. Il masterplan di allora è stato sostanzialmente buttato a mare. Allora io dico: teniamo solo le strutture che siamo in grado di realizzare. Poi apriamo una negoziazione con il Bie, per fare in modo che qualcosa resti, visto che la norma dice che tutto va abbattuto alla fine. Usiamo il semestre europeo per farlo, per valorizzare al meglio quell'area e ragionare su come creare un grande parco agroalimentare.

Lei era seduto fianco a fianco con Lucia De Cesaris. Vi siete parlati, dopo gli scontri sul caso Expo?
I
ntendiamoci: io ho sollevato dei problemi politici. Io propongo idee. Quando si tratta di far questo io sono disponibile a parlare con tutti, anche con la De cesarie o con il sindaco.

@FabioAMassa

Tags:
boeriexpofarinettipetrini









UNA RETI
A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Violenza domestica, ospedale, avvocato e denuncia: l'iter per l'allontanamento
Di Federica Mendola *
Targa in memoria di Enzo Tortora: via Piatti e via Giangiacomo Mora a Milano
Paolo Brambilla - Trendiest
Lockdown, il senso dello "stringente" per Conte
L'OPINIONE di Diego Fusaro


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.