A- A+
Milano

Il premio Eupolis Lombardia 2014 a Piero Bassetti, Presidente di Globus et Locus e primo Presidente di Regione Lombardia: lo ha consegnato il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, intervenendo questo pomeriggio alla chiusura dei lavori della Conferenza annuale di Eupolis sul tema "Istruzione, formazione professionale e lavoro. Un difficile equilibrio in Italia". “Di Piero Bassetti mi ha sempre colpito il realismo lombardo e la capacità di guardare la realtà in senso profetico –ha detto Raffaele Cattaneo-. Il suo insegnamento e la sua visione della società costituiscono per noi ancora oggi una grande sfida: se il regionalismo non è capace di guardare lontano è già bloccato. Dobbiamo pertanto avere il coraggio di aggiornare l’attuale modello regionalista: su questo tema, che tocca nel vivo l'assetto del nostro Paese, il pensiero di Piero Bassetti è di grande contributo e ha ancora molto da dare". La Giuria incaricata ha assegnato all’unanimità il premio Eupolis 2014 a Piero Bassetti con la seguente motivazione: “Piero Bassetti nella sua lunga e intensa attività a servizio delle istituzioni lombarde e non solo, si è distinto per aver promosso in maniera esemplare lo sviluppo della conoscenza a supporto del buon governo. Grande interprete del regionalismo, dell’autonomia e della sussidiarietà, ha contribuito in modo decisivo dal punto di vista amministrativo ad affermare il principio del buon governo nel rapporto virtuoso tra la capacità economica e produttiva territoriale e l’azione istituzionale”. Eupolis intitolerà a Bassetti una borsa di studio per l’approfondimento di tematiche relative allo sviluppo della conoscenza a supporto del buon governo, che sarà destinata a un giovane laureato in una università lombarda. Il premio Eupolis era stato assegnato l’anno scorso a Robert Putnam, professore di politiche pubbliche all’Università di Harvard e autore del saggio "Bowling Alone: America's Declining Social Capital". Piero Bassetti, nel ringraziare Regione Lombardia ed Eupolis per il conferimento del premio, ha affermato: “Ricevo con particolare piacere questo riconoscimento, innanzitutto perché Regione Lombardia è stata la mia “casa”, istituzionalmente parlando, in quella entusiasmante stagione politica e intellettuale che fu il regionalismo. In quegli anni anticipammo tanti temi del dibattito politico ancora oggi di stretta attualità come il federalismo, il rapporto globale locale, la trans nazionalità e l’Europa delle regioni, temi che oggi vanno certamente ripensati”. Alla cerimonia erano presenti anche l’Assessore alla Formazione, Istruzione e Lavoro Valentina Aprea, il capogruppo della Lista Maroni Stefano Bruno Galli, il Consigliere regionale Michele Busi (Patto Civico) e il Presidente di Eupolis Giancarlo Pola.

Tags:
cattaneoeupolis







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.