A- A+
Milano
Città metropolitana, la prima seduta. Pisapia: "Elezione diretta"

Un appello "all'unita'" perche' le nuove regole della Citta' Metropolitana possano essere scritte e adottate "all'unaminita' o con la maggioranza piu' ampia possibile indipendentemente dalle diverse appartenenze politiche". Con questo auspicio, con l'obiettivo di "dare un segnale forte", il sindaco metropolitano di Milano, Giuliano Pisapia, ha aperto i lavori del nuovo consiglio eletto lo scorso 28 settembre che avra' il compito di scrivere lo statuto della Citta' metropolitana entro il 31 dicembre. Nel richiedere all'assemblea uno "spirito fortemente unitario perche' quando si parla di regole l'obiettivo non puo' che essere comune", Pisapia ha richiamato l'esperienza della Costituente del '46 e la comune visione di Aldo Moro e Palmiro Togliatti sulla "necessita' di una costituzione non ideologica".

"Abbiamo un compito immane e importante - ha proseguito il sindaco -, difficile e delicato, ma che e' anche un'opportunita' e una sfida affascinante: dobbiamo scrivere le regole del nostro territorio. Inizia un percorso epocale; la citta' metropolitana nasce con grandi aspettative e grandi responsabilita'. Non dobbiamo deluderle". Pisapia ha quindi concluso richiamando ancora la necessita' di unita', invitando la nuova assemblea a lavorare "con lungimiranza e con generosita'" sull'esempio del Parlamento del '46. "La citta' metropolitana - ha chiarito - sara' quella che saremo capaci di costruire. Dobbiamo avere una grande saggezza".

Tags:
pisapiapodestà







A2A
A2A
i blog di affari
"Unite civilmente, se una delle due morisse a chi va l'eredità?"
di Avv. Violante Di Falco *
De Donno, eroe della medicina democratica che non piaceva ai potenti D. FUSARO
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.