A- A+
Milano
Comi (FI): "Ben vengano i 600 soldati nella Milano anti-militarista di Pisapia..."

"Il Governo annuncia l'arrivo di 600 soldati a Milano. Forza Italia non può che rallegrarsi - così Lara Comi, eurodeputato Fi -. I militari hanno garantito, negli anni delle amministrazioni di centrodestra, un ottimo livello di sicurezza in città, presidiando vie e strade a rischio. Pisapia aveva cacciato l'esercito, togliendo i compiti di sicurezza persino ai vigili urbani (con i risultati che purtroppo i milanesi conoscono). Da oggi 600 militari presidieranno la città: non sono pochi. Una forza superiore a quella chiesta e ottenuta a suo tempo da Letizia Moratti. Il fatto che arrivino per Expo non cambia la sostanza della decisione: arrivano i militari. Davvero singolare il completo silenzio della sinistra, dopo gli strepiti anti-esercito negli anni del centrodestra. Esistono dunque militari cattivi (quelli mandati da Berlusconi), e militari buoni (quelli mandati da Renzi)? Contrordine compagni..."

Tags:
lara comiexpopisapiaesercito







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.