A- A+
Milano
Dj Giuseppe patteggia sei mesi: si fingeva poliziotto. "Volevo solo aiutare"
Dj Giuseppe, Luciano Fronti

Ha patteggiato la pena (sospesa) di sei mesi Luciano Fronti, in arte Dj Giuseppe, processato per direttissima a Milano con le accuse di possesso di segni distintivi contraffatti e captazione di conversazioni private, dopo l'arresto avvenuto nella serata di lunedì. Davanti al giudice monocratico Aurelio Barazzetta, la popolare voce di Radio 105 ha ammesso di avere fatto "una stupidaggine" ma ha anche 'rivendicato' il suo gesto sostenendo di avere voluto "aiutare le forze dell'ordine".

L'indagine: dj Giuseppe si fingeva un poliziotto dell'anti-terrorismo con tanto di tesserino fasullo e pistola falsa: due carabinieri di pattuglia vicino a un supermercato di piazza Dergano, zona Comasina, periferia nordovest di Milano, lo hanno lunedì intorno alle 20: i carabinieri in servizio di pattuglia hanno sentito i rumori di una radio sintonizzata sulle frequenze riservate alle forze dell'ordine e si sono avvicinati a un uomo che si aggirava in piazza Dergano pensando che si trattasse di un collega. I tre sono rimasti a chiacchierare insieme per qualche minuto, ma le generalita' di Fronti sono ben presto apparse sospette: dj Giuseppe ha detto di essere un poliziotto dell'anti-terrorismo e ha esibito un tesserino a suo nome che lo qualificava come assistente capo della polizia, ma era palesemente falso.

Tags:
dj giusepperadio105luciano frontiarrestatopoliziotto







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.