A- A+
Milano
E-Care, il Pd: "Contatti informali per una soluzione"

di Fabio Massa

"Noi del Pd siamo stati i primi a intervenire". Onorio Rosati, consigliere regionale democratico, interviene sulla vicenda della E-Care, l'azienda che sta licenziando quasi 500 persone a Cesano Boscone, in provincia di Milano. Rispondendo così a una provocazione di Affari: "Siamo partiti subito. Ne dico solo una: i delegati sindacali sono del Pd, e il Pd li sostiene sia in Regione che a Roma. Abbiamo proposto anche una nuova legge". L'INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT

Consigliere Rosati, 500 persone perdono il lavoro. Il Pd che cosa ha fatto?
Ha fatto molto. Quindi colgo la sollecitazione a dire che cosa abbiamo fatto per dire che l'azione è stata duplice. Da un lato abbiamo operato a Roma.

Perchè?
Perché in Lombardia si sono persi il 15 per cento dei posti di lavoro nel settore dei call center. Perché? E' semplice, perché si delocalizza all'estero oppure nel sud Italia, dove i costi sono minori. Il fatto che il deputato Laforgia abbia presentato una proposta di legge è importante perché senza regole e tutele e clausole sociali questo settore scomparirà prima al Nord, come sta avvenendo, poi al Sud, perché l'estero è comunque più conveniente.

Questo da un punto di vista legislativo. Ma agli operatori che cosa diciamo?
Diciamo che li stiamo seguendo e che stiamo con loro. Abbiamo chiesto che la Regione Lombardia apra tavoli di confronto con gli assessori Melazzini e Aprea sia con E-Care che con tutti gli altri attori della vicenda. Per esempio, a me non persuade che Fastweb decida dall'oggi al domani di andarsene e non voglia farsi carico dei lavoratori. Poi ci sono state tre audizioni con E-Care in commissione. I delegati interni a E-Care, sia della Cgil che della Uil, sono del Pd. Il nostro presidio è costante. Siamo in prima linea. Per non parlare del sindaco di Cesano Boscone, Simone Negri, che è particolarmente attivo su tutta la vicenda.

E adesso che cosa succede?
Adesso sono in corso tutta una serie di contatti informali per cercare di trovare una soluzione. Siamo sul pezzo e lo presidiamo a 360 gradi.

@FabioAMassa

Tags:
pdecare







A2A
A2A
i blog di affari
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Cassazione, trasferimenti immobiliari e crisi coniugali: la sentenza
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.