A- A+
Milano
Esondazione del Seveso, Milano chiede la calamità naturale

Il Comune di Milano ha inoltrato la richiesta a Regione Lombardia per aprire la procedura per lo Stato di calamità naturale, dopo l’esondazione del Seveso dello scorso 8 luglio. La richiesta è avvenuta attraverso il caricamento di dati su una piattaforma online sul sito della Protezione Civile di Regione Lombardia (sistema Ra.S.Da.) della prima stima del territorio coinvolto e dei danni subiti dall’Amministrazione e dai privati. Le stime sulla base delle prime valutazioni ammontano a 25 milioni di euro. Successivamente la procedura prevede una ricognizione più dettagliata dei danni causati a enti locali e privati da comunicare entro 60 giorni. Regione Lombardia in funzione delle richieste pervenute dai Comuni coinvolti valuterà se chiedere alla Presidenza del Consiglio dei Ministri lo Stato di Emergenza.

Tags:
seveso







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.