A- A+
Milano
Expo, la Lombardia si affida al vino. E la Svizzera alla Nestlè. Curiosità

di Fabio Massa

CURIOSITA’-1/ In vino veritas, dicevano gli antichi. E si vede proprio che la Regione vuole puntare sul vino (e sulla verità), visto che nel padiglione Lombardia il tema predominante sarà proprio il vino. Al frutto della vite è riservata la massima attenzione, con anche una concessione “biblica” nella simbologia. All’ingresso, secondo quanto può riferire Affaritaliani.it, sorgerà una bella fontana a forma di rosa camuna, dalle sponde digradanti, con acqua che scorre lungo le pareti. Insomma, tanta acqua da trasformare in vino, un po’ come il miracolo di Cana.

CURIOSITA’-2/ Sapete che cosa farà l’Austria nel suo padiglione? Un bellissimo bosco. E quale è il padiglione più grande? Quello tedesco. In diminutio quello della Svizzera. Pare che la Nestlè abbia tagliato un po’ di investimenti e sulla lunga questo si sente.

CURIOSITA’-3/ La sfida di Expo è la sfida dei trasporti lombardi. Ma come fare a far viaggiare più treni sulle stesse rotaie a un ritmo più elevato? Il rebus è quello che sta cercando di sciogliere l’amministratore delegato di Trenord Farisé, che pare abbia elaborato un sistema per il quale vengono ridotte alcune corse nei periodi morti per concentrare le manutenzioni. Il momento più critico? Sarà agosto…

@FabioAMassa

Tags:
expolombardiavinonestle






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.