A- A+
Milano

"Voglio dare da qui un messaggio molto forte di investimento e di fiducia". Lo ha detto il premier Enrico Letta, incontrando i giornalisti dopo la visita al sito Expo. "Sara' un evento - ha detto Letta - fondamentale per il nostro Paese, fara' crescere il Pil e i posti di lavoro e dara' un'immagine positiva dell'Italia, e Dio sa quanto c'e' bisogno di occasioni per dare un'immagine positiva dell'Italia al mondo. Siamo qui per lavorare esattamente in questa direzione".

Una "tre giorni straordinaria" a New York a fine settembre per "pompare al massimo l'evento" Expo e "cercheremo di portare a casa una serie importante di risultati". L'ha annunciata il premier Enrico Letta dopo la sua visita al sito Expo. "Abbiamo deciso con Giuseppe Sala di usare la settimana di fine settembre - ha spiegato - che tradizionalmente e' quella di inaugurazione della sessione annuale delle Nazioni Unite. Tutti i Paesi e I ministri degli esteri si trovano a New York alle Nazioni Unite. Abbiamo deciso di fare una tre giorni straordinaria di eventi, attivita', che invaderanno New York il 24-25 e 26 settembre. Io saro' li', interverro' alla sessione delle Nazioni Unite, e usero' quei giorni per interloquire con il maggio numero di presidenti e ministri e insieme faremo anche la parte di business, cercheremo di parlare con il maggior numero di grandi imprese americane in grado di aiutarci in questo grande evento e in questa promozione sulla piazza americana che in quei tre giorni diventa piazza mondiale".

Il presidente del consiglio sara' presente a Torino fra il 2 e il 4 di ottobre all'annuale International partecipants meeting. Lo ha annunciato il premier Enrico Letta dopo la sua visita al sito Expo. "Io saro' a Torino a incontrare I rappresentanti di tutti i 132 Paesi partecipanti, per dare chiaramente il senso, se ce ne fosse ancora bisogno, che il governo e' impegnato pancia a terra sull'Expo. Lo consideriamo la grande scommessa nazionale. Per noi e' un obiettivo fondamentale, su cui stiamo lavorando con grande impegno".

"A novembre puntiamo ad avere la consegna dello spazio nel quale il padiglione italiano comincera' a costruirsi". Lo ha detto il premier Enrico Letta dopo la sua visita al sito Expo. "Sara' un momento molto importante" ha sottollineato Letta per "la road map che ci siamo costruiti" per poi "farci finire l'anno con tutte le prospettive positive e rosee di poter affrontare l'ultimo miglio di Expo, l'ultimo anno e mezzo".

La visita del premier Enrico Letta al sito Expo e' stato un "blitz organizzato in 36 ore in cui ho verificato e tocato con mano che le cose stanno andando". Lo ha detto il premier dopo il sopralluogo sull'area di Rho Pero. Letta ha spiegato di avere "avvertito 36 ore fa che avrei fatto un blitz per capire a che punto sono le cose, per vedere se I tempi sono rispettati e siamo in condizione di dire a tutti che ce la faremo e ce la faremo bene. Il dotto Sala ha passato l'esame: la certifica sui tempi e l'effettiva situazione positiva di recupero del tempo perduto in passato mi sembra ci possa fare guardare con fiducia all'appuntamento dei 595 giorni che ci mancano all'apertura. Bene, e' un segno che le scadenze aiutano sempre noi italiani. La scadenza ci sta facendo correre e ho verificato con mano che, soprattutto se il tempo ci assiste come in questi giorni, I tempi saranno rispettati". Riguardo alla riunione prevista in via Rovello "adesso con l'incontro che faremo con le autorita' locali verificheremo gli ulteriori aspetti che devono vedere la partecipazione e l'impegno del governo nazionale sulle infrastrutture e sul resto".

Tags:
expo







A2A
A2A
i blog di affari
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.