A- A+
Milano
Fiera Milano fa volare il made in Italy in Cina

“theMICAMshanghai, finora l’unica fiera B2B della filiera moda posseduta e gestita da soggetti italiani in Cina, è una grande opportunità di crescita all’estero per un settore di eccellenza del nostro manifatturiero: il comparto delle calzature. Ed è un modello da seguire di internazionalizzazione di una fiera italiana di successo, reso possibile dalla collaborazione tra Assocalzaturifici e Fiera Milano, che possono contare sul forte sostegno della nostra ambasciata, dei consolati italiani in Cina e dell’ICE”.
Con queste parole il Ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato ha commentato oggi a Pechino la presentazione agli operatori e alla stampa del terzo theMICAMshanghai, l’edizione cinese della mostra professionale della calzatura di alta gamma più importante al mondo, che torna dal 24 al 26 marzo presso lo Shanghai Exhibition Centre.

L'ultima edizione ha accolto 260 espositori provenienti da tutto il mondo, tra cui Italia, Spagna, Francia, Brasile, Gran Bretagna, Portogallo, Turchia e Regno Unito, e buyer qualificati (rivenditori, department stores, distributori e grandi magazzini) provenienti da tutta la Cina, dalla regione di Hong Kong e Corea del Sud, con un’affluenza nelle prime due edizioni pari a oltre 11.000 visitatori: cifre che dimostrano quanto la fiera costituisca già un format di successo. L’alta qualità dei buyers e l’internazionalità degli espositori fanno di theMICAMshanghai un salone che esprime il meglio del made-in-Italy e del settore calzaturiero internazionale e che rafforza il prestigio italiano sul mercato cinese del lusso.

“Siamo molto orgogliosi dei risultati finora raggiunti e siamo al lavoro per creare sempre maggiori opportunità di business per le aziende espositrici - afferma Cleto Sagripanti, presidente Assocalzaturifici. Tali obiettivi sono resi possibili dalla collaborazione sempre più intensa tra Assocalzaturifici e Fiera Milano, una partnership di eccezione che si allarga al contributo importante di ICE, l’Agenzia per la promozione all’estero e internazionalizzazione e del Ministero dello Sviluppo Economico. Ci avviciniamo alla terza edizione di theMICAMshanghai, quindi, con l’obiettivo di far crescere ulteriormente un evento unico e di reale portata internazionale, già consolidatosi con la seconda edizione e sempre più in evoluzione. La Cina è un paese sul quale abbiamo deciso di puntare per crescere, nonostante le oggettive difficoltà dovute alla grandezza, eterogeneità e complessità del mercato, oltre che alla sua rapida e continua trasformazione”.

“theMICAMshanghai - dichiara l’amministratore delegato di Fiera Milano Enrico Pazzali - è un successo che premia il dinamismo e il coraggio di Assocalzaturifici, ma anche l’impegno di Fiera Milano, che ha attivamente partecipato alla sua gestazione e realizzazione, mettendo a disposizione i nostri uomini e le nostre competenze in Cina.È insomma un successo italiano di cui siamo orgogliosi, che dimostra come le grandi fiere di qualità possano e debbano aiutare l’affermazione del made-in-Italy sui nuovi grandi mercati extraeuropei, baricentro dello sviluppo. Replicheremo questo modello vincente per altre manifestazioni espositive”.

theMICAMshanghai è una grande fiera B2B, che porta direttamente ai buyers cinesi prodotti d’eccellenza del made-in-Italy. Una piattaforma adatta alle esigenze di produttori che si affacciano per la prima volta sul mercato cinese o che, pur essendo già presenti in Cina, vogliono ampliare la loro rete distributiva. La terza edizione di marzo vedrà in esposizione le collezioni autunno/inverno 2014/2015.

Anche per la prossima edizione, theMICAMshanghai godrà della speciale visibilità garantita dall’accordo siglato da Assocalzaturifici e Fiera Milano con la Shanghai Fashion Week, uno dei più importanti eventi che la Cina dedica al sistema moda, di cui theMICAMshanghai é l’unica mostra della calzatura ad essere partner ufficiale, rafforzando così il rapporto tra la fiera e la città cinese che la ospita.

Tags:
fiera milano







A2A
A2A
i blog di affari
"Unite civilmente, se una delle due morisse a chi va l'eredità?"
di Avv. Violante Di Falco *
De Donno, eroe della medicina democratica che non piaceva ai potenti D. FUSARO
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.